CARENZA DI LOCULI, GRADUATORIE ESAURITE PRIMA DEI LAVORI

Trovare un loculo è diventato ormai un problema nella città di Sulmona perché il Comune non riesce a soddisfare le richieste dei cittadini che vogliono tumulare i propri defunti. La realizzazione dei loculi avviene a rilento e dopo che sono stati ultimati risultano già tutti assegnati. Questa situazione si è riproposta anche nel 2020 con una graduatoria già completata ancor prima che i loculi vengano realizzati. La giunta comunale ha deliberato a maggio l’impegno di spesa (292mila ero più 26mila di costi di progettazione) per la realizzazione di 200 nuovi loculi affidando al Rup Quirino Cianfaglione il compito di assegnare la progettazione dei lavori che è però avvenuta solo nei giorni scorsi. Viene chiesta pertanto chiarezza sulle confraternite che gestiscono per la gran parte il mercato delle tombe nel cimitero di Sulmona. Il problema c’è ma l’assessore ai lavori pubblici Salvatore Zavarella rassicura la popolazione. “Stiamo procedendo in maniera spedita – afferma – per accontentare tutti i cittadini che ne hanno fatto richiesta. L’inizio dei lavori è previsto per primavera inoltrata e nel giro di qualche mese, credo verso la fine di settembre e gli inizi d’ottobre, dovrebbe essere tutto ultimato. Di sicuro faremo il possibile per accelerare sia la gara d’appalto che la consegna dei lavori in modo da consegnare i primi loculi entro la fine del prossimo anno”.

100 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com