FONDI TOLTI ALL’OSPEDALE DI SULMONA, BIANCHI: NON E’ VERO

“L’ennesima brutta pagina politica scritta da questo territorio. Si è rivelata del tutto priva di fondamento la grave accusa lanciata dalla consigliera regionale Scoccia riguardo la sottrazione di fondi dalla programmazione sanitaria prevista dall’art.20 della L.67/88 anche per il presidio ospedaliero di Sulmona”. Ad affermarlo la consigliera comunale di Sulmona di Fratelli d’Italia Elisabetta Bianchi che smentisce le accuse della consigliera regionale Marianna Scoccia rivolte alla maggioranza della Regione Abruzzo. Secondo la Scoccia, sarebbero stati sottratti fondi all’ospedale di Sulmona per destinarli a Chieti. Non è così per Elisabetta Bianchi perché “le strombazzate menzogne strumentali sono state smentite prontamente dall’assessore regionale al bilancio Guido Quintino Liris e qualificano l’alto livello di inaffidabilità e di pretestuosità dell’azione politica di chi ha portato in opposizione al governo regionale questa città non prima però di aver conseguito dal bilancio regionale approvato nel 2019, quale consigliere di maggioranza, ben 100 mila euro per il Comune di Prezza lasciando quello di Sulmona a bocca asciutta”. Per l’esponente della minoranza sulmonese inoltre “è insopportabile leggere di continui infondati allarmi che hanno l’unico obiettivo di destabilizzare l’opinione pubblica di Sulmona lanciati da chi, annaspando nell’ambiente politico ed istituzionale e non trovando meglio da fare che squalificare pretestuosamente il lavoro degli altri, organizza malumori per dare un senso al suo agire mentre cambia metro e chiude gli occhi sulle falle degli esponenti della sua famiglia politica come per esempio il sindaco Annamaria Casini che, alla incerta guida del Comune di Sulmona con una maggioranza raffazzonata, smunta e distratta, consente la prosecuzione al gelo delle attività scolastiche lasciando senza riscontro la dirigenza scolastica che invoca da tempo l’ampliamento delle ore di riscaldamento, che con la sua azione amministrativa riesce ad arrivare solo terzultima su 198 domande di partecipazione al bando regionale per la concessione ai Comuni di contributi per l’attuazione di interventi di impiantistica sportiva e che in piena emergenza rimpalla il centro storico tra Apu e Ztl”.

 

75 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com