BIMILLENARIO OVIDIANO NEL MILLEPROROGHE, LA SODDISFAZIONE DI CASINI E DI GIROLAMO

“Speriamo che questa sia la volta buona e che finalmente si riesca a concludere per il 2021 l’assegnazione dei fondi di una legge obiettivamente contorta attraverso il rapido avvio dei lavori del Comitato tecnico e scientifico e la selezione dei progetti già presentati al Mibact nell’estate 2019 su cui il Comune di Sulmona sta lavorando da anni”. E’ il commento del sindaco di Sulmona Annamaria Casini alla notizia della proroga di ulteriore anno della legge sul Bimillenario Ovidiano, prevista dal decreto Milleproroghe. “C’è stato un interessamento corale – prosegue – da parte di più parti politiche che ringrazio per essersi adoperate in questi mesi ed in particolare la senatrice Di Girolamo, il presidente della commissione cultura del senato Riccardo Nencini e il senatore Luciano D’Alfonso con i quali ho avuto contatti continui e diretti in questo periodo perché venisse assicurato questo risultato”. La senatrice del Movimento 5 Stelle Gabriella Di Girolamo sottolinea il suo impegno affinché non fossero cancellati i fondi. “Credo – afferma – che nessuno possa mettere in discussione l’importanza di celebrare il sommo poeta valorizzando la città di Sulmona che gli ha dato i natali e neanche l’impegno dei parlamentari abruzzesi per mettere più di una pezza ad una norma farraginosa e di difficile attuazione, a firma Pelino-Pezzopane. É estremamente scorretto affermare che nessun parlamentare abruzzese abbia sollecitato il Ministro Franceschini. Abbiamo chiesto più volte attenzione per la proroga dei fondi e dal Ministero abbiamo avuto solo risposte negative. Per questo, abbiamo interessato il sottosegretario Gianluca Castaldi che vogliamo ringraziare per la sensibilità e l’attenzione che ha dimostrato. A valle di questo interessamento, abbiamo prima avuto notizia che la proroga dei fondi era all’attenzione del Consiglio dei Ministri e poi che il finanziamento è stato nuovamente prorogato. Da anni la questione rimbalza sui giornali tra strumentalizzazioni, accuse e corse ad accaparrarsi il merito di non aver fatto perdere fondi alla città di Sulmona. Ma nessuno ha ancora spiegato perché ancora non si riesce a realizzare quanto previsto dalla norma e a rendicontare le spese in modo che i fondi siano erogati senza la necessità di prorogarli di anno in anno. L’anno ovidiano doveva essere il 2017, anno in cui ricorreva il bimillenario”.

 

53 letture

Un Commento su “BIMILLENARIO OVIDIANO NEL MILLEPROROGHE, LA SODDISFAZIONE DI CASINI E DI GIROLAMO

  1. Giornale on line molto interessante e prezioso. Importante conoscere le notizie riguardanti il vissuto della alle Peligna. Mi sembra che l’informazione sia puntuale ed obiettiva. Un plauso a Verlingieri e sostenitori.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com