VACCINO COVID: PRIORITA’ ANCHE PER I SOGGETTI DIABETICI

In ambito scientifico oramai molti studi stanno dimostrando che i soggetti diabetici hanno una più alta probabilità di sviluppare forme severe di Covid-19. La presenza di diabete Infatti è associata ad un più alto livello di infiammazione e di attivazione della coagulazione, entrambi meccanismi importanti nel determinare la gravità della malattia. Nonostante tali riscontri scientifici, le persone affette da diabete non sono state inserite nel novero degli utenti che hanno priorità nella somministrazione dei vaccini. Se da un lato dunque ci sono persone che nutrono forti dubbi e resistenze all’idea di effettuare i vaccini, l’ampia popolazione di soggetti affetti da diabete vorrebbe avere invece la priorità. In conseguenza di questi risultati, dagli esperti arriva un appello ai responsabili politici a dare la priorità alle persone con diabete per la vaccinazione anti Covid-19. Trattandosi di una campagna a livello nazionale probabilmente non è possibile a livello locale stabilire un diverso ordine priorità ma questo certamente non esclude la possibilità per le Regioni e le stesse Asl di avanzare delle richieste al Ministero della Salute per far valutare la possibilità di inserire i pazienti diabetici tra coloro che hanno la priorità nell’effettuazione dei vaccini. Se da quando è scoppiata la pandemia tutte le scelte governative sono state condizionate dai pareri scientifici oggi ci sembra legittima la richiesta al governatore della Regione Abruzzo di farsi parte attiva per la garanzia dei soggetti più fragili.

Avv. Catia Puglielli

57 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com