DAL 2 GENNAIO A SULMONA LE PRIME VACCINAZIONI PER TRENTA OPERATORI DELL’OSPEDALE

Il 2 gennaio comincerà la prima fase della campagna di vaccinazione anti-Covid riservata agli operatori sanitari dell’ospedale di Sulmona. Sabato prossimo in trenta, tra medici e infermieri, saranno sottoposti al vaccino e quindi resi immuni al virus. Campagna che proseguirà il 4 gennaio con altre 50 dosi per arrivare nei giorni seguenti a 80 flaconi e questa volta il vaccino interesserà anche gli utenti, partendo dalle fasce più deboli o soggette più degli altri alla possibilità di contagio.  L’operazione sarà svolta nella sala conferenze del terzo piano dell’ala vecchia, anche perché ci sono a disposizione spazi in cui le persone vaccinate dovranno restare sotto osservazione dopo aver ricevuto la dose per almeno un quarto d’ora. Alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila sono stati consegnati 360 flaconcini, ognuno dei quali contiene 5 dosi che consentiranno di somministrare il vaccino, in questo primo step, a 2.340 persone. La somministrazione del vaccino sarà effettuata da un medico e due infermieri sotto la supervisione di un amministrativo mentre al servizio farmacia della ASL toccherà preparare le dosi da iniettare a pazienti e operatori sanitari. Nel frattempo la Asl sta procedendo all’assunzione di 81 infermieri che andranno a dar man forte agli attuali in servizio sottoposti a turni massacranti di lavoro in questo periodo di pandemia proprio perché in pochi. Le assunzioni saranno decise tenendo conto della graduatoria predisposta in seguito all’avviso pubblico a cui hanno risposto 2.300 infermieri qualificati di cui 2.222 sono risultati idonei. Insomma sue buone notizie che lasciano ben sperare per un futuro senza Covid 19.

110 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com