MAXI SEQUESTRO DI COCAINA, SCARCERATO IL 27ENNE SULMONESE

E’ stato rimesso in libertà Lorenzo Anzellotti, il 27enne sulmonese arrestato la sera del 4 gennaio insieme ad Ernesto Sottile, 50enne della provincia di Napoli. La polizia li aveva sorpresi nei pressi del casello autostradale di Pratola Peligna giungendo al sequestro di oltre 400 grammi di cocaina di elevata qualità. Questa mattina Anzellotti, nel corso dell’udienza di convalida, ha riferito al giudice per le indagini preliminari Marco Billi di essersi recato a Pratola Peligna per fare acquisti al Carrefour ma, trovandolo chiuso, ne ha approfittato per fare rifornimento di benzina, come attestato da uno scontrino di resto dopo aver messo una banconota da 50 euro. Per questa ragione il giudice ha rimesso in libertà il giovane accogliendo la linea difensiva del suo avvocato Stefano Michelangelo che contrasta con il quadro cautelare risultante dagli atti della Procura perché, stando alla tesi della difesa, non ci sarebbe mai stata la consegna dello stupefacente in quanto Anzellotti e Sottile sono stati fermati ad una distanza di circa 15 metri l’uno dall’altro. Sottile invece si è avvalso della facoltà di non rispondere e rimane dunque rinchiuso nel carcere di Vasto. A stabilire se c’è stato un rapporto tra i due saranno le analisi dei telefonini sequestrati nel corso dell’operazione.

357 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com