SPACCIO DI COCAINA, SI CERCA DI RISALIRE ALLA LISTA DEI CLIENTI DAI TELEFONINI

Potrebbero scaturire novità importanti sul traffico di stupefacenti nella città di Sulmona dalle indagini della polizia dopo gli arresti del sulmonese Lorenzo Anzellotti e di Ernesto Sottile della provincia di Napoli. Le indagini sono concentrare sull’analisi dei cinque telefonini sequestrati. Gli arresti sono stati effettuati nella serata di lunedì scorso con il sequestro di oltre 400 grammi di cocaina di elevata qualità e dei telefoni cellulari che, secondo gli investigatori, venivano utilizzati per contattare fornitori e consumatori di sostanze. L’indagine condotta dagli agenti, guidati dal vicequestore Antonio Scialdone, si annuncia complessa e articolata e potrebbe portare alla luce particolari, anche scottanti, sul consumo di stupefacenti, sia in città che nel comprensorio peligno. Tra i nomi di chi fa uso di stupefacenti comparirebbero anche personaggi della “Sulmona bene”. Sono attesi per oggi gli interrogatori di convalida dei due arrestati chiamati a rispondere di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacenti. Sia Anzellotti che Sottile sono stati rinchiusi nel carcere di Vasto dopo l’arresto in flagranza di reato nei pressi dell’abitazione della madre del sulmonese.

537 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com