MEDICINA COVID PIENA IN VISTA DI UN NUOVO PICCO

Ci sono alcune volte in cui sembra che i riflettori sulla sanità si spengano quasi a voler dire che vada tutto bene. Una sensazione che tuttavia si scontra con il dato reale caratterizzato da una situazione sanitaria preoccupante, determinata dalla previsione di un nuovo picco del contagio e dall’insufficienza dei posti letto per l’accoglimento dei pazienti Covid. Un’area grigia diventata un’area Covid e un ospedale senza un’area grigia che rischia, con la saturazione dei posti in medicina Covid, di posizionare nella stessa area pazienti Covid e pazienti in attesa di tampone. Non bisogna essere un membro del Comitato tecnico scientifico per comprendere il momento di difficoltà e per chiederci dove andranno adesso i malati Covid soprattutto quelli provenienti da Sulmona. Infatti ad oggi l’ospedale di Sulmona ha accolto pazienti provenienti dalla costa dove gli ospedali oramai sembrano al collasso. Una situazione che comporta una serie di conseguenze anche sul piano della gestione dei malati in generale. Pazienti che un tempo potevano beneficiare di tutte le prestazioni specialistiche, oggi rischiano di doverle effettuare fuori dal circuito sanitario pubblico per la necessità di razionalizzare gli strumenti di diagnostica come la Tac. Speriamo che qualcuno, in vista del nuovo picco, abbia pensato a risolvere il problema della saturazione dei posti Covid nell’ospedale di Sulmona.

Avv. Catia Puglielli

96 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com