PROGETTO EUROPEO ATER L’AQUILA “SOCIAL INCLUSION AND ACTIVE AGEING”

Nei giorni scorsi l’Ater dell’Aquila ha partecipato ad una videoconferenza promossa dall’associazione di rete europea con sede a Bruxelles, nel corso della quale è stato sviluppato un “brokerage table”, un tavolo di intermediazione per la presentazione, tra l’altro, di un progetto per richiedere fondi a valere sulle risorse europee sulla inclusione sociale ed invecchiamento attivo della popolazione denominato “social inclusion and active ageing”. Alla videoconferenza, tenuta in lingua inglese, ha partecipato il funzionario dell’Ater Marco Albani che ha illustrato il progetto e le potenzialità dell’Ater per raggiungere l’obiettivo. “Il progetto dell’Ater – è scritto in una nota del presidente provinciale Isidoro Isidori – si prefigge l’obiettivo di realizzare specifiche attività nel campo della cultura e dello sport con lo scopo di promuovere l’inclusione sociale dei propri inquilini favorendo condizioni di vita migliori nei quartieri dove sono presenti alloggi popolari”. Hanno già manifestato interesse al progetto le istituzioni Csit (international workers and amateurs sport confederation con sede a Vienna), Aics (associazione italiana cultura e sport con sede a Roma), Moving Lives (con sede a Overijse in Belgio) e International Olympic Truce (con sede ad Atene in Grecia). Il prossimo passo sarà consolidare il partenariato per essere pronti alla presentazione del progetto partecipando al bando europeo denominato “Erasmus Plus”, di prossima pubblicazione. Per il prossimo 9 aprile è stato programmato un incontro con l’associazione italiana cultura e sport (Aics).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *