ESENZIONE TICKET DA REDDITO E BLOCCO TESSERA SANITARIA

Oggi voglio parlarvi di un tema vecchio ma sempre attuale per le conseguenze che continuano a porsi sul piano della tutela del diritto alle cure. I nostri lettori continuano a segnalare infatti il blocco della propria tessera sanitaria per aver falsamente dichiarato ed attestato negli anni precedenti una condizione reddituale sbagliata per poter accedere al rilascio dell’esenzione ticket. Un problema oramai cronico che potrebbe essere certamente risolto se agli sportelli venissero date maggiori indicazioni sulla normativa e sulle condizioni che consentono all’utente di accedere all’esenzione ticket evitando dunque conseguenze che si ripercuotono sul piano del diritto alle cure e alla salute dei cittadini. Molti Infatti pensano di poter essere esentati dal pagamento della spesa sanitaria avendo un reddito al di sotto delle soglie sociali laddove invece la normativa alquanto complessa prevede che solo i disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico possono ottenere il diritto all’esenzione ticket. Non tutti però hanno compreso che il disoccupato è solo colui che in precedenza ha svolto un’attività di lavoro dipendente e che quando si parla di un familiare a carico del disoccupato si intende fiscalmente a carico. Questo vuol dire che il familiare deve essere inserito nella dichiarazione dei redditi del disoccupato….Una vera contraddizione in termini se si considera che disoccupato è colui che non dovrebbe avere fonti reddituali che consentono di effettuare una dichiarazione dei redditi. Da anni sono partiti accertamenti che hanno portato all’applicazione di sanzioni amministrative a carico degli utenti nonché l’impossibilità di poter usufruire gratuitamente delle prestazioni di specialistica ambulatoriale. A fronte di tale norma tuttavia gli utenti riferiscono di un totale blocco della tessera sanitaria di certo non consentita dal nostro ordinamento.

Avv. Catia Puglielli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *