AIUTI DAL ROTARY PER I PROFUGHI AFGHANI: SULMONA PRESENTE

Nella  mobilitazione generale per aiutare i profughi afgani i soci del Club Rotary di Sulmona hanno prontamente risposto “noi ci siamo”. Peraltro, a livello nazionale , in rappresentanza di oltre quarantamila soci, i quattordici Distretti Rotary (raggruppamenti di Club per aree geografiche) hanno inviato una lettera al presidente del consiglio Mario Draghi  per manifestare la loro piena disponibilità a svolgere un’azione di supporto al programma nazionale di accoglienza dei rifugiati afgani in particolare “offrendo concrete occasioni di inserimento sociale, lavorativo e culturale”. I rotariani “vogliono essere al fianco del governo italiano per offrire a chi ha collaborato con le istituzioni e organizzazioni  nazionali ….il sostegno necessario per consentire una vita sociale e lavorativa dignitosa”. Peraltro, il Rotary International è da tempo impegnato in Afghanistan nel programma di eradicazione della poliomelite. Il Rotary Club Sulmona dal canto suo si è già attivato e sta predisponendo azioni concrete. Il presidente, Francesco Simoncelli, in una tempestiva riunione de soci, dopo aver ribadito l’esigenza di un sollecito intervento in particolare per i rifugiati presenti a Roccaraso, ha individuato concrete linee guida riguardanti la raccolta fondi per far fronte alle prime necessità, la verifica tra i soci, imprenditori, amici ed altri, della disponibilità ad offrire posti lavoro. Per questo sono in corso i contatti con i gestori dell’accoglienza, protezione civile e altre istituzioni, per la verifica delle competenze, delle attitudini di uomini o donne ospitati a Roccaraso. E poi l’organizzazione di corsi per l’insegnamento della lingua italiana utilizzando l’inglese probabilmente conosciuto da parte dei profughi, l’individuazione di abitazioni eventualmente non utilizzate per accogliere a titolo non oneroso qualche rifugiato almeno per i primi tempi. I rotariani del Club Sulmona sono quindi operativi, ciascuno per le proprie disponibilità, e si augurano di incontrare altri cittadini volenterosi che vogliano unirsi in questo impegno umanitario.

49 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com