MORTE EMIDIO BALDASSARRE, IL CORDOGLIO DELLA GIOSTRA E DEL BORGO SAN PANFILO

“Non è facile descrive lo sgomento che tutti noi abbiamo avuto nell’apprendere la triste notizia della tua scomparsa. Eri il gigante buono, burbero ma dal cuore immenso, instancabile lavoratore nonostante i tuoi problemi fisici. Siamo sicuri che con le tue mani d’oro anche gli Angeli lassù sapranno trovarti lavoretti da farti fare. La foto è di qualche anno fa ma abbiamo voluto ricordarti così, con i nostri abiti che per tanti anni hai indossato per poi passare all’operatività dell’allestimento della Piazza. Eri e rimarrai sempre un grande, che tu possa riposare in Pace. Ciao Emidio”. Scrive così in un post su facebook l’associazione Giostra Cavalleresca che esprime cordoglio per la morte di Emidio Baldassarre, 59 anni, trovato cadavere ieri nella sua casa di campagna. Baldassarre era legato alla Giostra Cavalleresca, di cui era stato anche membro del direttivo, ed era attivamente impegnato con il Borgo San Panfilo. “Me sta’ a capì? No Emì, stavolta non possiamo capire. Lasci un vuoto immenso in tutti noi, un vuoto che non si colmerà mai. Lasci degli splendidi ricordi che ci riempiono gli occhi di lacrime. Se il Borgo San Panfilo è quello che è ora è grazie a te e alla tua infinita passione e al cuore che ci mettevi nel fare le cose. E il tuo umorismo, il tuo essere burbero, gli scherzi, le sbroccate…Un uomo buono come te non sarà mai dimenticato. Riposa in pace Emidio”. Questo il messaggio, sempre su facebook, del Borgo San Panfilo. La tragedia si è consumata nelle campagne nei pressi del nucleo industriale di Sulmona dove il 59enne aveva un casolare che utilizzava per passare il tempo libero. A fare la scoperta è stato un amico, che ha un terreno confinante, che era entrato per salutarlo. Alle 18 circa aveva notato la sua auto parcheggiata nei pressi del piccolo immobile rustico ed aveva deciso di dare un saluto a Baldassarre. L’ha chiamato più volte dall’esterno e non ricevendo risposta ha deciso di entrare. A quel punto ha visto il corpo senza vita di Emidio Baldassarre e ha lanciato subito l’allarme. Sul posto sono arrivati un equipaggio di soccorso del 118 con un’ambulanza, ma per l’uomo non c’era più nulla da fare. Nel frattempo ha raggiunto il luogo della tragedia anche una pattuglia dei carabinieri che ha avviato gli accertamenti per ricostruire gli ultimi momenti di vita e le cause che ne hanno provocato la morte. Non sono stati trovati segni di effrazione o di una colluttazione, né tanto meno dell’eventuale presenza di terze persone coinvolte nel decesso. I primi elementi raccolti dai militari hanno indotto a ritenere che si sia trattato di un gesto estremo. All’interno del casolare non sono stati trovati messaggi che abbiano spiegato le motivazioni di una decisione tanto grave, ma i carabinieri hanno pochi dubbi sul fatto che si sia trattato di un atto volontario. Baldassarre lavorava come cassiere in un supermercato sulmonese ed era molto conosciuto in città. I funerali si svolgeranno domani, mercoledì 6 ottobre, alle 16 nella cattedrale di San Panfilo.
2.873 letture

Un Commento su “MORTE EMIDIO BALDASSARRE, IL CORDOGLIO DELLA GIOSTRA E DEL BORGO SAN PANFILO

  1. Uno shock, una tragedia che ci lascia senza parole. Un gentiluomo gentile e amorevole che amava la vita all’aria aperta, la natura e la tranquillità della vita. Fino a quando non ci incontreremo di nuovo fratello.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com