COMITATI A ROMA CONTRO IL GREENWASHING DEL GOVERNO DRAGHI

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dei Comitati cittadini per l’ambiente che annunciano la partecipazione alla manifestazione in programma sabato prossimo, 9 ottobre, a Roma per chiedere al governo “una vera riconversione ecologica ed energetica per far fronte alla gravissima crisi climatica in atto”. 

“Anche i Comitati cittadini per l’ambiente di Sulmona parteciperanno sabato mattina 9 ottobre alla
manifestazione di Roma davanti al Ministero della Transizione Ecologica per chiedere un deciso
cambio di passo verso un nuovo modello economico ed energetico basato sull’abbandono delle
fonti fossili, principale causa della gravissima crisi climatica che mette a rischio la stessa sopravvivenza del pianeta terra. L’iniziativa è promossa dalla Campagna nazionale Per il Clima Fuori dal Fossile. In occasione dell’incontro Youth4Climate sul cambiamento climatico, tenutosi a Milano, il Presidente del Consiglio Mario Draghi e il ministro Roberto Cingolani, parlando ai giovani, hanno detto che “l’emergenza climatica è come la pandemia, è necessario agire subito o sarà troppo tardi”. Greta Thunberg ha risposto che i governi sanno fare solo bla bla bla. Ed è quello che esattamente sta facendo il governo italiano che ha perfino cambiato nome al Ministero dell’Ambiente ma continua con le stesse scelte politiche del passato. Uno dei primi atti compiuti
dal ministro Cingolani è stato il decreto relativo all’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) per
l’esercizio della centrale di compressione che la Snam intende costruire a Sulmona. Lo stesso ministro non ha neppure risposto alla lettera di dodici associazioni nazionali e regionali con cui si
chiede una nuova Valutazione di Impatto Ambientale per un’opera, come la centrale e il metanodotto, ormai del tutto inutile ed anacronistica. Nello stesso tempo Cingolani ha rilasciato uno serie di permessi a trivellare, in mare e sulla terraferma, per la ricerca di petrolio e gas, fonti
energetiche fossili che dovremmo cominciare ad abbandonare da subito se si intende raggiungere
l’obiettivo, fissato dall’Accordo di Parigi, della neutralità climatica per il 2050. Chi intende partecipare alla manifestazione di Roma del 9 ottobre può mettersi in contatto con i Comitati telefonando ad uno dei seguenti numeri: 3478859019 (Mario), 3284776001 (Giovanna), 3471809769 (Riccardo) o inviare una mail a sulmonambiente@gmail.com. I cittadini che intendono sostenere le spese per il ricorso al Tar contro il decreto di Cingolani possono farlo versando il proprio contributo al seguente Codice IBAN: IT71X3608105138247632947644 intestato a Mario Pizzola, con la seguente motivazione: Ricorso al Tar Lazio avverso AIA centrale Snam Sulmona”.

49 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com