CHE FINE HA FATTO IL SINDACO?

Si è congedata dalla città dicendo che non si sarebbe ricandidata per una sua scelta. Eppure dai suoi comportamenti si è percepito il contrario. Ha tentato, infatti, di comporre una sua lista da presentare in occasione della competizione elettorale e solo quando si è resa conto che non ce l’avrebbe fatta ha deciso di rinunciarci. A quel punto la sua presenza si è intensificata attraverso la partecipazione ad inaugurazioni e conferenze stampa di ogni genere. Ma mai un accenno sull’indirizzo di voto o sulle elezioni amministrative e, francamente, per un sindaco uscente, che afferma di essere “soggetto politico”, sembra quantomeno paradossale. Ma è la dichiarazione di essere diventata “soggetto politico” che fa riflettere gli ambienti politici sulmonesi. Da quella affermazione emerge chiaramente la distanza con Andrea Gerosolimo, tanto da non partecipare a nessuno degli eventi organizzati dal candidato dei civici durante la campagna elettorale. Ed allora qual è il punto di approdo per un sindaco uscente che si dichiara “soggetto politico”? Escludendo la coalizione civica, per una donna che non è mai stata di destra l’unico approdo non può che essere il centro sinistra. La prova del nove si è avuta agli inizi della campagna elettorale allorquando il candidato sindaco della sinistra Gianfranco Di Piero ha rimproverato il suo avversario Gerosolimo per non aver neanche ringraziato la Casini per il lavoro svolto nei cinque anni passati. Non sono nemmeno passati inosservati i movimenti dei suoi amici di sempre che hanno presenziato alle manifestazioni elettorali di Di Piero sostenendolo apertamente. Allora non ci scandalizzeremo quando tra qualche mese vedremo l’abbraccio tra il nuovo soggetto politico sulmonese Annamaria Casini e la coalizione della sinistra, con a capo Teresa Nannarone.

1.923 letture

4 commenti su “CHE FINE HA FATTO IL SINDACO?

  1. Articolo più che imbarazzante. La Casini fatta fuori poco elegantemente dal suo “tutore” doveva pure aiutarlo in campagna elettorale ?

    6
    1
  2. Ma perchè la Casini non è libera di andare politicamente dove vuole?
    Che senso ha questo articolo di un quotidiano online indipendente, intriso di ripicche personali?
    Chi sono questi pesudo-maestri del giornalismo che scrivono articoli di questo tenore?

    1
    0
  3. Imbarazzante è che una persona venuta fuori dal nulla e al nulla, giustamente tornata, si senta personaggio politico pur non avendo competenze a riguardo se non quelle suggeritegli dal suo tutor, al quale dovrebbe gratitudine per averle permesso di continuare a veleggiare nel mare di errori da lei stessa creati.

    3
    2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com