SULMONA CITTA’ EDUCATIVA, INCONTRO CON L’ASSOCIAZIONE LIBERA “AMBROGIO MAURI”

“Città Educativa”: un modello di città in cui l’educazione supera le pareti della scuola e coinvolge l’intero territorio. Sarà questo il tema dell’incontro-dibattito organizzato dall’associazione “Libera, nomi e numeri contro le mafie” – Presidio di Sulmona Ambrogio Mauri, in occasione del tesseramento 2022. L’appuntamento è per domani, venerdì 12 novembre, alle 18 nei locali di Spazio Pingue. Dopo l’introduzione e la fotografia del territorio, curate rispettivamente da Alessia Ventresca, referente del Presidio Libera Sulmona “Ambrogio Mauri”, e da Federica Marinucci, referente regionale Libera Abruzzo, il dibattito toccherà alcuni temi di grande rilevanza sociale ed educativa. Impegnato in prima linea anche il mondo della scuola: in occasione dell’evento sarà allestita la mostra “Focus Mafia”, realizzata dalle classi 4B e 5A indirizzo figurativo del liceo artistico Mazara di Sulmona, che già da qualche anno lavorano su questo tema, guidate dalle docenti Claudia Colangelo e Zoraida Palozzo. “Con questa iniziativa – afferma Federica Marinucci – vogliamo discutere di un’educazione cittadina in cui tutte le amministrazioni, accanto alle funzioni tradizionali (economiche, sociali, politiche e prestazioni di servizi), esercitano e sviluppano una funzione educativa in grado di stimolare la formazione e lo sviluppo di tutti i suoi abitanti a cominciare dalle giovani generazioni e che miri alla costruzione di comunità e cittadini liberi, responsabili e solidali. A tal fine riteniamo sia fondamentale partire da una lettura delle criticità e delle fragilità sociali presenti sul nostro territorio, così come documentati dagli interventi delle forze dell’ordine e dei servizi sociali”. L’obiettivo dell’incontro è infatti anche quello di discutere, attraverso le testimonianze di realtà del terzo settore, di percorsi trasversali di inclusione giovanile. Durante il dibattito si parlerà infatti di “repressione” con gli interventi del vice questore aggiunto Antonio Scialdone, dirigente del commissariato, del capitano Toni Di Giosa, comandante dei carabinieri e del capitano Arianna Siracusa, comandante della guardia di finanza. Sarà poi la volta delle “Fragilità sociali” con gli interventi Annamaria Tortis della Croce Rossa Italiana di Sulmona e di Francesca Russo, vicepresidente cooperativa sociale Horizon Service. Infine uno sguardo sul “Sociale: un investimento e non un costo. La parola al Terzo Settore” con Loredana La Civita del Basket Centro Abruzzo, Patrizio Maria D’Artista, direttore artistico delle stagioni di prosa del teatro Maria Caniglia di Sulmona e del teatro D’Andrea di Pratola Peligna, Marco Maiorano, curatore progetto artistico “Murale ovidiano” e del project management Stefano Calore. Previsti anche interventi e confronto con gli amministratori locali. Per partecipare, è obbligatorio esibire il Green Pass all’ingresso. Saranno rispettate tutte le normative contro la diffusione del Covd-19.

46 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com