MOVIDA VIOLENTA, CONDANNATO SULMONESE PER L’AGGRESSIONE AL BLACK BULL

Una pena di tre anni e sei mesi di reclusione, con l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni, è stata inflitta dal giudice del tribunale di Sulmona, Francesca Pinacchio, ad un 31enne del posto, Luca Buccilli, che è stato condannato per l’aggressione avvenuta all’esterno del Black Bull, in piazza Capograssi nell’aprile del 2014. Secondo l’accusa sarebbero stati in tre i responsabili della violenta aggressione ai danni di un 20enne dell’Alto Sangro. Il giovane venne colpito con calci e pugni, riportando un trauma cranico facciale e varie ferite al volto, per una prognosi di 45 giorni. L’indagine, svolta dalla squadra di polizia giudiziaria del commissariato di Sulmona, è stata piuttosto complessa per la reticenza dei molti giovani presenti all’aggressione a rivelare l’identità dei responsabili. Proprio per le false dichiarazioni rese, furono denunciati altri tre ragazzi D.P. di 30 anni, E.G.di 25 anni e P.F. di 30anni, per il reato di favoreggiamento personale, nei confronti dei tre imputati. Quest’ultima è stata prosciolta nel corso dell’udienza preliminare mentre gli altri due sono stati processati. Nell’aula del tribunale, questa mattina, il pubblico ministero ha chiesto di irrogare la pena di sei anni e tre mesi di reclusione per ciascuno dei tre presunti aggressori oltre alla condanna di un anno per l’accusa di favoreggiamento. Nel corso del processo, però, è stato riconosciuto dai testi solo il 31enne condannato alla pena richiesta mentre tutti gli altri, difesi dall’avvocato Silvia Iafolla, sono stati assolti.

948 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com