OVIDIO RUNNING, LA CORSA PODISTICA APPRODA IN ROMANIA

E’ partita ufficialmente stamattina, nella sala conferenze dell’Università Ovidius di Costanza (Romania), l’Ovidio Running, la manifestazione nata sotto il nome del poeta latino, simbolo delle due città, che culminerà con una marcia podistica ispirata al vate sulmonese. La prima si svolgerà a Costanza il prossimo 21 maggio con Sulmona che replicherà il 26 settembre. In itinere anche l’organizzazione di una terza corsa che si svolgerà a Loutraki, città greca situata nel golfo di Corinto, dove Ovidio lasciò un evidente impronta durante il suo esilio augusteo. La gara si snoderà su un percorso urbano di 9/10 chilometri consentendo ai partecipanti di ammirare le bellezze della tre città. Inoltre saranno proposte numerose attività culturali parallele. L’iniziativa è promossa da Ecos European Culture & Sport organization, in collaborazione con l’Asd Sulmona Runners e l’IIS Ovidio di Sulmona, con il patrocinio del Comune di Sulmona e della Fondazione Carispaq.

Le delegazioni partecipanti al progetto, (quella di Sulmona era composta da due giovani studenti del Liceo economico sociale ad indirizzo motorio, Antonio Ciotti e Flavio La Porta, le insegnanti Sonia Indiciani e Antonella Zarrillo; per Sulmona Runners erano presenti Luca Ciaccio e Piero Orsini, oltre al responsabile della Ecos Valerio Di Tommaso), si sono incontrate sotto la statua di Ovidio e da lì dopo la foto ricordo hanno percorso un tratto della gara che si disputerà il prossimo 21 maggio a Costanza.

Le delegazioni hanno poi raggiunto l’Università Ovidius di Costanza per incontrare il rettore Dan Marcel Iliescu e il vice sindaco di Costanza, Ionut Rusu. Nel corso della presentazione dell’iniziativa che coinvolge anche il Belgio e Bruxelles, i rappresentanti della Sulmona Runners hanno consegnato al responsabile della delegazione rumena la divisa ufficiale che sarà indossata sia nella corsa di Costanza che in quella di Sulmona. Una lettera del sindaco di Sulmona Gianfranco Di Piero, è stata consegnata nelle mani del vicesindaco Rusu, in segno di amicizia e di reciproco rispetto. Un gesto che vuole rafforzare ancora di più il gemellaggio e il solido rapporto tra le due città, segnate profondamente dal poeta Ovidio.

“Vogliamo ripartire dallo sport e da Ovidio, per avviare una serie di iniziative con i vari Paesi dell’Unione europea, per promuovere il nostro territorio, i suoi prodotti e le sue eccellenze, architettoniche e culturali, per far conoscere a tutti le bellezze che noi abbiamo” ha concluso Di Tommaso.

133 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com