L’OVIDIANA SULMONA PENSA ALLA RIPRESA

Aspettando la ripresa del campionato di Promozione, l’Ovidiana Sulmona prova ugualmente ad allenarsi. Le attività, però, in questi giorni si sono svolte a stento perché anche tra i biancorossi ci sono stati casi di Covid nel gruppo squadra, compreso quello del tecnico Aldo Di Corcia che non ha potuto dirigere gli ultimi allenamenti perché ancora in quarantena. Nonostante l’assenza del tecnico, i giocatori stanno comunque andando sul campo con la speranza che il gruppo possa tornare compatto nei prossimi giorni. “I ragazzi che non sono risultati positivi e quindi non sono in quarantena – spiega Di Corcia – stanno provando a svolgere qualche allenamento per non restare troppo tempo fermi. Dopo aver sospeso gli allenamenti la scorsa settimana, ora bisogna ricominciare a muoversi. Chi ha la possibilità di farlo si va ad allenare. Io purtroppo mi trovo in quarantena perché per la seconda volta ho contratto il Covid. Ci sono comunque il preparatore atletico e dei portieri che stanno guidando attualmente gli allenamenti”. Il lavoro in questo periodo di stop è quello di tenere alta la concentrazione in vista della ripresa del campionato prevista per il 13 febbraio.

Quando si ripartirà il Sulmona dovrà difendere il primato in classifica in questa lotta a due con il Montorio. Pur avendo perso lo scontro diretto, avete 3 punti in più rispetto al Montorio. A fare la differenza sono stati gli scontri successivi alla gara di Montorio, a dimostrazione che quella sconfitta è stato solo un’incidente di percorso?

“Sì, è stato un’incidente di percorso ma il Montorio in quella gara ha meritato. Le partite, però, sono ancora tante e tutte da giocare perché il girone di ritorno è un altro campionato. Fino alla fine ci giocheremo il primo posto in classifica”.

Per tornare sui campi dal 13 febbraio sarà necessario agire correttamente in questo periodo, prestando attenzione ai rischi della pandemia e soprattutto spingendo tutti alle vaccinazioni. Un appello che deve tramutarsi nei fatti per lo svolgimento regolare non solo della Promozione ma di tutti i campionati dilettantistici.

“Sono d’accordo – conclude Di Corcia – perché la prevenzione è la cosa più importante. Noi prestiamo la massima attenzione tant’è che nelle settimane scorse ho lasciato a casa i ragazzi che erano stati a contatto con dei positivi per evitare il contatto con il resto della squadra. Stiamo cercando di vaccinarci tutti per poter evitare altri contagi però non è semplice ma, dal punto di vista della prevenzione, ci stiamo mettendo tutto l’impegno possibile. Purtroppo le feste di Natale e Capodanno hanno dato una bella botta alla squadra”.

Da parte della dirigenza e della squadra c’è la convinzione che l’Ovidiana Sulmona tornerà forte come prima per inseguire il sogno dell’Eccellenza.

316 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com