PALAZZO EX COMBONIANI FREDDO E UMIDO, LA UIL SCRIVE ALLA ASL

La palazzina Asl di via Gorizia è fredda ed umida. A protestare è la Uil per i disagi insopportabili provocati ai dipendenti a causa dei continui problemi dell’impianto di riscaldamento del palazzo ex Comboniani. Mauro Incorvati, della segreteria provinciale Uil Fpl, ha inviato una nota alla direzione generale della Asl1. “Si ricorda – scrive Incorvati – che uno dei principali doveri del datore di lavoro è tutelare la salute dei propri dipendenti, garantendo loro la conformità dei luoghi di lavoro ai requisiti minimi prescritti dalla legge al fine di destinare il lavoratore ad uno spazio idoneo che gli consenta di svolgere la propria prestazione al meglio. E’ quindi vietato collocare i dipendenti in locali troppo stretti, bui, freddi, umidi e privi di aerazione come potrebbero essere i sotterranei o semisotterranei, come invece sono costretti i dipendenti e gli utenti della palazzina di via Gorizia. Per questi motivi si chiede un tempestivo intervento atto a  ripristinare locali adeguati alle esigenze degli utenti e dei lavoratori, facendo un’attenta valutazione dei rischi dello stabile dove attualmente sono costretti i dipendenti a lavorare. Con la riserva di intraprendere ogni forma di lotta, si resta in attesa di sollecito riscontro”. Conclude il sindacalista.

73 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com