LO SPORT RIMANE SFRATTATO

Lo sport cittadino cerca casa. Il tanto agognato trasferimento dell’hub vaccinale dall’Incoronata non potrà avvenire e così diverse società cittadine rimangono sfrattate dal Palasport Nicola Serafini. La giunta Di Piero ha, infatti, deliberato la proroga della concessione alla Asl del Palazzetto fino al 31 marzo “ferma restando la possibilità di rientrare anticipatamente nella disponibilità della struttura nel caso di reperimento, da parte della Asl1, di altra sede idonea nel territorio comunale”. Nelle scorse settimane l’assessore allo sport, Attilio D’Andrea, aveva annunciato la volontà del Comune di trasferire il centro vaccinale in una tensostruttura che avrebbe messo a disposizione la Protezione Civile. Questa soluzione non è praticabile nell’immediato o per niente? I vaccini rappresentano sicuramente una priorità ma è possibile che in una città come Sulmona non esista una struttura alternativa dove poter continuare le vaccinazioni? Ad Avezzano, ad esempio, la locale amministrazione comunale è andata a bussare alla porta del presidente della Regione Marsilio pur di restituire la palestra Vivenza allo sport. A Sulmona, invece, solo l’assessore D’Andrea si è espresso sulla questione perché sollecitato da qualche dirigente sportivo ma “non dipende da lui” perché, come spesso accade in questa città, lo sport viene messo ai margini. Il Palasport Serafini prima del Covid veniva utilizzato da diverse realtà cittadine come il Sulmona Futsal che sta lottando per andare in serie B ma è costretto a giocare a Popoli. Inoltre la struttura ospitava le scuole calcio che, durante l’inverno, non possono portare i bambini a giocare all’aperto. Nessuna di queste riavrà la struttura al chiuso dell’Incoronata.

“Se io fossi il presidente di una società sportiva me ne andrei definitivamente da Sulmona chiedendo ospitalità altrove e cambiando il nome alla squadra”.

Domenico Verlingieri

112 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com