AGGREDI’ AGENTE PENITENZIARIO CON OLIO BOLLENTE, CONDANNATO ERGASTOLANO CALABRESE

Aggredì un poliziotto penitenziario con due litri di olio bollente sfigurandogli il volto. Protagonista dell’episodio è un ergastolano della Calabria, Vincenzo Dattolo, ed il gravissimo fatto avvenne il 20 giugno del 2018 nel carcere di Sulmona. L’uomo è stato condannato dal tribunale del capoluogo peligno alla pena di un anno e sei mesi di reclusione e al pagamento delle spese processuali. Al fatto assistettero alcuni colleghi dell’agente penitenziario aggredito, Andrea Paglieta, e quattro detenuti che riuscirono a sventare la tragedia. Andrea Paglieta (nella foto), quel giorno, stava facendo il solito giro di controllo delle celle, quando Vincenzo Dattolo afferrò una scodella con l’olio bollente che stava scaldando sul suo fornellino lanciandogliela addosso. A causa della violenza subita, il poliziotto penitenziario rimediò ustioni di primo e secondo grado sul volto, alla spalla e al torace. Gli altri agenti, andati in suo soccorso, riportarono solo ferite lievi.

114 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com