SETTE ABITAZIONI PER I PROFUGHI UCRAINI NEL CONTRATTO DI QUARTIERE

Il Comune di Sulmona mette a disposizione sette case per i profughi ucraini. La giunta Di Piero firma l’apposita delibera per sancire la volontà dell’amministrazione comunale di predisporre abitazioni per l’accoglienza dei cittadini ucraini in fuga dalla guerra. Le case sono state individuate nella palazzina verde che attualmente ospita la sede Guardia di Finanza. “Si è dato atto – è scritto nella delibera – che l’amministrazione, a tal fine, intende mettere a disposizione – a titolo oneroso (spese nazionali) –alloggi siti nel Centro Polifunzionale – Contratto di Quartiere, anche in ragione della circostanza che, malgrado i numerosi Avvisi pubblicati dall’Ufficio competente, anche attraverso la rimodulazione dei requisiti di accesso per l’assegnazione, numerose unità dello stabile risultano ancora libere e non utilizzate. Si sono quindi destinati a Centro di accoglienza gli alloggi siti nel Centro Polifunzionale – Contratto di Quartiere, contraddistinti dai numeri identificativi di seguito indicati: 40,41, 42, 43, 44, 45, 53. Un totale di sette abitazioni, arredate, per dare un tetto a chi la casa l’ha dovuta lasciare, per mettersi in salvo dai carrarmati e dalle bombe di Putin”. Attualmente in città sono ospitate circa venti famiglie ucraine e sono già tre le richieste inoltrate in Comune per ottenere un alloggio.

273 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com