UN WEEKEND ROMANTICO DI TUTTA CULTURA

Amici di “Punto e Virgola” ben trovati in questo appuntamento settimanale di arte, cultura e curiosità; un weekend non ricco ma direi stracolmo di iniziative da apprezzare nel nostro splendido territorio è appena cominciato.

Questa mattina nel centro di documentazione “Ocriticum” di Cansano si è svolta una giornata in memoria del professore Franco Cercone, illustre esponente nei campi della demo-etno-antropologia e della storia dell’alimentazione e della viticoltura. Il tema trattato è legato ai riti di passaggio in Abruzzo tra primavera ed estate, sono stati diversi gli interventi che hanno animato il convegno dall’archeologa Rosanna Tuteri al fotografo Arpino Gerosolimo, ai musicologi Pasquale Di Giannantonio e Domenico Di Virgilio agli esperti di storia come Gildo Di Marco. La mostra di Arpino è stata curata da Italia Gualtieri del MAW di Sulmona e sarà possibile visitarla fino al 28 agosto.

A proposito di storia del nostro cibo per questa sera era prevista la “Panarda”: banchetto da oltre 50 portate curato dal Sestiere di Porta Manaresca di Sulmona. La tradizione vuole che questo tipo di conviviale si presentava con un pranzo da parte dei proprietari terreni ai loro braccianti in senso di riconoscenza. Tradizione nata nel ‘500 da cui nome forse deriva dalle parole “pane e lardo” purtroppo è stata rinviata al 26 agosto.

Per chi sarà comunque nella nostra amata Sulmona potrà cenare negli altri borghi e sestieri e godere dell’ambiente della Giostra. Torna infatti la ventesima edizione della Giostra d’Europa e dei Borghi più Belli d’Italia, l’appuntamento internazionale dedicato alla scoperta, alla condivisione, alle tradizioni e scambi interculturali. Diverse le delegazioni delle nazioni invitate essere a partecipare di cui purtroppo poche dall’estero saranno presenti in questa edizione, forse seguito al periodo che stiamo vivendo delicato, sarà comunque occasione di festa e divertimento oltre che arricchimento culturale con il classico corteo storico lungo corso Ovidio seguito dalla competizione in una delle piazze più belle e grandi d’Italia: piazza Garibaldi. Gare suggestive in notturna a partire dalle ore 20 mentre la giornata di domenica vedrà spettacoli di musici, sbandieratori danze e folklore lungo tutto il centro storico di Sulmona.

Ci spostiamo ora a pochissimi chilometri per arrivare a Bugnara per l’attesissima 16esima edizione di “Romantica”, il festival internazionale floreale, che negli altri anni ha riscontrato un successo davvero notevole. Domani, quindi, 6 agosto a partire dalle 21.30 fino all’alba sarà possibile apprezzare non solo il borgo nella sua autenticità, ma restare stupiti dall’ambiente, dagli allestimenti ed installazioni floreali ovunque nei vicoli, viuzze e piazza del paese.

Ci sarà inoltre una sfilata di moda con abiti creati esclusivamente con fiori, foglie ed elementi ecologici curata dalla fiorista Stefania Lima e saranno presenti oltre 20 fioristi europei e dall’Italia. Ad allietare la serata stand enogastronomici, mercatini di prodotti locali, esposizioni di mostre di pittura e fotografia, musica dal vivo e dj oltre che a un’estemporanea di fluid art. “Il nostro obiettivo è quello di scambio di esperienze e culture tra i fioristi e avvicinare la gente all’arte floreale”, spiega Serena Margiotti presidente EAFA.

Da Bugnara a Vittorito per la 23esima “Sagra del Vino”, questa sera e domani sera organizzata dalla locale Pro Loco, dove ci saranno stand gastronomici, musica live e una mostra fotografica oltre che la seconda edizione del concorso “Dalla vigne a ju bicchiejre” che si terrà nell’antica cantina vinicola Pietrantonj, con la partecipazione dell’AIS Valle Peligna e che vedrà la premiazione dei migliori vini realizzati dai produttori locali rispettando le vecchie tradizioni vinicole.

Usciamo dalla Valle Peligna e ci dirigiamo in località Fonte Macina, all’ingresso della piana di Campo Imperatore, si tiene la annuale rassegna degli ovini, un evento centrale per il mondo della pastorizia abruzzese sede d’incontro tra allevatori e produttori. Diciotto gli allevatori presenti con 7 mila capi di bestiame e oltre 20 artigiani con i prodotti tipici. La transumanza (patrimonio identitario immateriale riconosciuto dall’Unesco) e gli antichi tratturi sono i protagonisti del progetto europeo “Parcovie 2030” in partenariato con altre otto regioni, con l’obiettivo di favorire il recupero e la fruibilità turistica delle aree interne legati a quest’antica tradizione con un importante coinvolgimento le comunità locali.

È sempre sulla transumanza “vanno pel tratturo antico al piano”: sarà inaugurata a Campo di Giove domenica 7 agosto alle 18 una mostra fotografica a cura dell’Accademia Sulmonese di Fotografia nell’accogliente Palazzo Nanni, seguita dalla premiazione del concorso “Foto in campo”. Divertitevi cari amici, assaporate e lasciatevi sorprendere dalla bellezza.

Latifa Benharara

121 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com