FRATELLI D’ITALIA AI 5 STELLE: LE BOCCIATURE ELETTORALI FANNO MALE

“Avevamo avanzato formalmente, con comunicazione diretta al sindaco di Sulmona, alla luce del grande consenso ricevuto nelle recenti elezioni, che ha indicato in Fratelli d’Italia di gran lunga il primo partito della città, e responsabilizzati ad ancor più operare per la nostra città, con un ruolo di opposizione coerente e costruttiva, un incontro con gli assessori di Sulmona per verificare i problemi che urge affrontare, superando ove vi siano resistenze e stasi, dando la nostra idea ed il nostro contributo, pur nei rispettivi ruoli, per la loro soluzione. La prima risposta, politicamente sgarbata, è pervenuta dal Movimento 5 Stelle che, è questo dà la misura dello stile politico del movimento, senza aver nemmeno letto la comunicazione ufficiale inviata al sindaco (infatti dicono di averlo appreso da organi di stampa) si lancia in gratuite accuse, sostanzialmente respingendo al mittente la disponibilità offerta”. Ad affermarlo gli esponenti sulmonesi di Fratelli d’Italia: il commissario cittadino Mauro Tirabassi ed i consiglieri comunali Vittorio Masci e Salvatore Zavarella. “Comprendiamo il nervosismo del Movimento, che si precipita a chiarire nel suo comunicato, di essere il secondo partito in città, senza però ricordare che, nonostante avesse propri rappresentanti cittadini quali candidati all’uninominale alla Camera e capolista al proporzionale al Senato, di cui uno senatore uscente, ha visto crollare il proprio consenso dai circa 5.000 voti del 2018 a circa 2.000, più che dimezzando il suo consenso, a dispetto di Fratelli d’Italia che dai circa 500 voti del 2018 ha raggiunto gli oltre 3.000, sestuplicandolo”. “Falsamente afferma il Movimento che nell’amministrazione cittadina Fratelli d’Italia non ha mai manifestato interesse per la città, dimenticando che, allorquando chiamata a dare il suo contributo nelle rare riunione delle commissioni consiliari convocate dai presidenti, tutti della maggioranza, ha sempre dato le proprie indicazioni, proposte e suggerimenti, e ha dovuto in qualche occasione anche garantire il numero legale non assicurato dalla maggioranza per proprie spaccature interne. Se il Movimento gradisce una opposizione barricadiera ne prenderemo atto. Certo, dopo un anno privo di concreti risultati amministrativi, non continueremo a giustificare ulteriormente la inerzia con la inesperienza di chi amministra; ma saremo lo stesso pronti a dialogare con altre componenti della maggioranza che siano pronte a cogliere proposte ed a confrontarsi, sempre nel supremo interesse di Sulmona. Attendiamo comunque la risposta del sindaco di Sulmona, al quale era diretta la nostra comunicazione, essendo gli assessori solo dei suoi collaboratori non eletti da alcuno”, conclude Fratelli d’Italia.

196 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com