LA CAMERATA MUSICALE SULMONESE FESTEGGIA I 70 ANNI, PRESENTATA LA NUOVA STAGIONE

Fondata nel 1953 da tredici illustri cittadini (con il primo concerto il 4 marzo di quell’anno del pianista Jean Micault), la Camerata Musicale Sulmonese compie i suoi 70 anni di attività con la promessa mantenuta di stagioni musicali sempre di alto livello. Così sarà anche la stagione concertistica 2022/2023 presentata nell’aula consiliare di Palazzo San Francesco. “Abbiamo lavorato a un cartellone speciale per questa stagione speciale, con l’intento di conciliare il rispetto della tradizione con le esigenze di un pubblico sempre più variegato per età, gusti e aspettative. Un programma dinamico e di qualità, che attinge alle novità del panorama nazionale ed internazionale grazie ad uno sforzo economico ed organizzativo che verrà certamente apprezzato e premiato dalla città”, ha affermato il direttore artistico Gaetano Di Bacco intervenuto in conferenza stampa insieme al presidente Lando Sciuba ed al sindaco Gianfranco Di Piero che ha ricordato i cittadini “illuminati e appassionati di musica” pionieri della prestigiosa istituzione culturale come Filippo Tella e Vincenzo Masci, che fino a pochi anni fa, hanno guidato con passione e dedizione costanti la Camerata Musicale Sulmonese. “Accanto a loro altri sulmonesi benemeriti come Salvatore Sambenedetto, Mariano Ferrara e Mario Angelone”, ha proseguito il sindaco. L’avvocato Sciuba, presidente della Camerata dal novembre 2021 dopo la scomparsa di Antonio Tanturri, ha sottolineato la felice coincidenza con l’altra importante ricorrenza del novantesimo del Teatro comunale Maria Caniglia. La nuova stagione si presenza con 23 gli appuntamenti impreziositi dalla cornice del fascinoso Teatro Caniglia: 582 artisti coinvolti, 5 orchestre sinfoniche, 5 formazioni da camera, pop e jazz, 17 solisti, 2 allestimenti di opere liriche di cui una in collaborazione con l’Ateneo Internazionale della Lirica, uno spettacolo di danza con 40 artisti in scena, 9 gruppi musicali ed un coro gospel di 40 elementi. Si partirà domenica prossima, 16 ottobre, alle 17.30 al Caniglia con l’Orchestra Sinfonica G.Rossini (unico concerto in Abruzzo), diretta dal maestro Daniele Agiman con Luca Bacelli violoncello solista. Domenica 30 altro unico concerto in Abruzzo con l’Orchestra Tzigana di Budapest, domenica 6 novembre si esibirà il Marco Guidotti Jazz Quartet con Gershwin Suite, il 13 novembre Franco Mezzena con l’Orchestra Roma Classica che proporrà Le quattro stagioni di Vivaldi, il 20 novembre la violinista Ayman Mussakhajayeva ed al pianoforte Sarah Assabayeva, il 27 novembre il Coro dell’Opera di Parma e l’Orchestra delle Terre Verdiane che proporranno Il Trovatore di Giuseppe Verdi, il 5 marzo il secondo allestimento dell’opera verdiana con il Rigoletto in occasione del 90° anniversario del Teatro Caniglia, il 4 dicembre l’Archetipo Ensamble che proporrà L’Oro di Napoli, l’11 dicembre spazio al pianista Josef Edoardo Mossali, il 26 dicembre il Gospel Choir di Vincent Bohanan & The Sound of Victory di New York, il 1° gennaio 2023 il Concerto di Capodanno affidato all’orchestra ucraina Filarmonica Nazionale di Kharkiv, il 6 gennaio tradizionale appuntamento con la danza con Dalai Nuur Suggestioni d’Oriente, il 15 e il 22 gennaio saranno in scena rispettivamente Sandro Laffranchini e Galan Trio, il 5 febbraio Alessandro Quarta 5ET con Music Film, il 12 febbraio Alexian Santino Spinelli Group, Enrico Fink con i solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, il 26 febbraio l’Orchestra Sinfonica Abruzzese con Danzas, il 12 marzo Konzet Orchestra Berlin, il 19 marzo Omaggio a Ennio Morricone con la Colibrì Ensemble ed il 26 marzo il concerto di chiusura con la cantante aquilana Simona Molinari. Inoltre nel corso della stagione sono previsti i Concerti del Giovedì al Foyer del Teatro Caniglia il 10, 17 e 24 novembre e due concerti all’interno del carcere di Sulmona e nella casa di riposo Santa Chiara.

98 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com