Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

10 segni che pensa ancora all’ex, anche se lo nega

Esistono 10 segnali per capire se quel dubbio che il partner pensa ancora all’ex è solamente frutto di gelosia o qualcosa di veritiero.

Sebbene la fiducia si rivela la base di ogni rapporto, alcuni segnali potrebbero suggerire al nostro inconscio che la persona con cui stiamo non ci stia raccontando proprio tutta la verità. Ma come capire se quel dubbio tanto intenso sia veritiero oppure no? E soprattutto, come capire se ha ancora in testa l’ex? Alcuni segnali, soprattutto se protratti nel tempo, potrebbero suggerire una risposta.

pensa ancora all'ex
Come capire se il proprio partner pensa ancora all’ex – sulmonaoggi.it

Sentirsi il terzo incomodo in una relazione, anche se mentalmente, non fa piacere a nessuno. Mantenersi in contatto con il proprio ex non è necessariamente un problema. Tuttavia, se questo rapporto viene nascosto, allora qualcosa non potrebbe andare per il verso giusto.

Come capire se il partner pensa ancora all’ex: i 10 segnali

Come accennato in precedenza, il primo segnale è il contatto con l’ex, il che non è assolutamente un problema, a patto che venga fatto alla luce del sole. Se ha il partner un contatto con l’ex, quasi immotivato e addirittura nascosto, è un chiaro segnale che è alla ricerca di un riavvicinamento. Il secondo segnale è che non ha rimosso le sue foto dai social network: questo può essere soggettivo, ma se ti capitasse addirittura di sorprenderlo guardarle, allora potrebbe essere un segnale che pensa ancora a quella persona.

I 10 indizi che pensa ancora all'ex
I 10 indizi per capire se pensa ancora all’ex – sulmonanotizie.it

Siamo giunti nel vivo, ossia quando i segnali diventano sempre più inequivocabili. Il terzo indizio è quando parla spesso di lei, in moltissime circostanze: è giusto rispolverare un ricordo, ma il fatto che la sua ex sia sempre nella sua bocca, è un segnale inequivocabile che sia con altrettanta insistenza nella sua mente. Come quarto inizio si palesa il perseguimento online: esatto, stalkera l’ex. Come in ogni cosa, bisogna dare il giusto peso ad ogni contesto: fatto una volta è naturale, farlo tre o quattro, no.

Il quinto segnale è il fatto che ti chiama (o ti ha chiamato) con il suo nome: solo all’idea fa imbestialire, ma è più comune di quanto si possa immaginare. La nostra mente spesso ci fa dei bluff non indifferenti, tirando fuori i nostri pensieri dalla bocca. Inoltre, può capitare di non sentire l’energia di aver intrapreso una nuova relazione: questo è il sesto segnale, nonché il più subdolo. Se non si percepisce la passione e la voglia di fare, caratteristica di un nuovo amore, probabilmente l’altra persona non sta mettendo il 100%. Settimo, ma non meno rilevante: tiene tutte le sue cose. I ricordi sono importanti e andrebbero rispettati, ma se conservasse ancora gelosamente, un suo vestito nell’armadio, potrebbe pensare ancora all’ex.

L’ottavo segnale non ha detto di te ai suoi genitori: non sembra coinvolto del tutto nella relazione, tanto da non sentire il desiderio di presentarti alle persone della sua vita. Il nono segnale, invece, è il fatto che ti paragona all’ex: qualunque cosa fate, ti parla dell’ex e di come ha vissuto con lui/lei quell’esperienza. Non si tratta di un semplice racconto, ma di un vero e proprio paragone. Infine, parla dell’ex durante i momenti intimi: hai letto bene. Se anche nei rapporti o in intimità accenna il suo nome, beh, non c’è segnale più evidente.

In conclusione, è bene non fare di tutta l’erba un fascio. Tuttavia, se più di uno di questi segnali sono presenti nel partner, allora sarebbe il caso di pensarci due volte prima di coinvolgersi in una relazione. Ad ogni modo, parlarne con rispetto è l’arma più potente in ogni circostanza, soprattutto in una coppia.

Impostazioni privacy