Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Bonus che vale 2500 euro: cosa è e come richiederlo

Il governo ha stanziato un nuovo bonus che sarà sostanziale non solo come integrazione dal punto di vista economico ma come opportunità.

Un beneficio diretto, facile da richiedere che potrebbe essere una vera e propria svolta con la possibilità di farne richiesta anche per i prossimi anni, fino al 2026, salvo ulteriori ampliamenti per il futuro. L’importo che si può raggiungere è di 2500 euro a persona, quindi un supporto economico corposo.

come richiederlo
Come richiedere il bonus da 2500 euro (sulmonaoggi.it)

Viene erogato a coloro che ne fanno richiesta con specifiche modalità, quindi è essenziale capire come procedere in modo corretto, evitando errori e accedendo in tempi brevi al corrispettivo del beneficio.

Bonus da 2500 euro: come farne richiesta

Il bonus da 2500 in realtà non è propriamente una novità, era già stato inserito dal Governo Draghi ma adesso è tornato alla ribalta poiché tantissime persone non conoscevano la sua esistenza o come fare domanda.

bonus 2500 euro
Come richiedere il bonus da 2500 euro (sulmonaoggi.it)

Il beneficio è stato introdotto con decreto del 30 giugno 2022, in relazione ad un programma di specializzazione per i più giovani, al fine di offrire un supporto economico per andare ad acquisire la patente per un mezzo speciale. Un modo pratico per ottenere un livello superiore e quindi poter accedere mediante questa specificità al mondo del lavoro.

Il voucher è di 2500 euro e permette di coprire fino all’80% del costo totale per il conseguimento della patente CQC. Viene erogato per cittadini italiani ed europei con un’età tra i 18 e i 35 anni, solo per questo tipo di patente e comunque a coloro che hanno i requisiti previsti dal Codice della Strada per quanto concerne la guida di mezzi pesanti. Il bonus è stato stanziato grazie al nuovo finanziamento del Ministero dei Trasporti che ha messo a disposizione 5 milioni di euro per quest’anno e fino a 25.3 milioni di euro per tutto il triennio in cui sarà attivo. Queste risorse quindi daranno un prezioso contributo dal punto di vista economico a coloro che ne faranno richiesta.

La presentazione della domanda va fatta direttamente online, inserendo i propri dati e tutti i documenti richiesti. Basta collegarsi alla piattaforma del Ministero per poter accedere con SPID, CIE o CNS e quindi presentare la domanda. I contributi saranno erogati fino ad esaurimento fondi e comunque le domande verranno evase in ordine cronologico quindi sicuramente prima si fa domanda e meglio si riesce a posizionarsi nella distribuzione finale. Questo non è reddito imponibile quindi può essere utilizzato per le spese di formazione. Il voucher va attivato entro 60 giorni dalla data di emissione presso le autoscuole accreditate. Ce ne sono oltre 2000 su tutto il territorio. Il conducente ha 18 mesi di tempo per attivare il buono e utilizzarlo.  

Impostazioni privacy