Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Per vivere più a lungo devi fare queste analisi: almeno una volta all’anno

Ci sono delle analisi che consentono di rimanere in salute. Andrebbero ripetute almeno una volta l’anno. Ecco quali sono.

Prendersi cura della propria salute è fondamentale. È possibile farlo attraverso sane abitudini di vita, come un’alimentazione pulita e un’attività fisica regolare. La medicina, per fortuna, ha fatto passi da gigante. Questo consente di prevenire l’insorgenza di malattie pericolose. Per questo motivo, è importante fare adeguati controlli medici.

Le analisi da fare
Le analisi utili per rimanere in salute – sulmonaoggi.it

Ovviamente, in assenza di sintomi specifici, è impossibile controllare tutte le parti del corpo. Bisognerebbe sottoporsi a esami specifici, talvolta invasivi. Nonostante ciò, c’è un modo per avere una panoramica generale del proprio stato fisico. Tali analisi dovrebbero essere effettuate almeno una volta l’anno, senza rimandare l’appuntamento in questione.

Ecco cosa bisogna fare per rimanere in salute: le analisi indispensabili

Andare dal medico non piace a nessuno. Alcune persone sono addirittura terrorizzate da ciò che potrebbero scoprire. Altre, invece, tendono a ritardare determinati controlli per pigrizia. Si tratta di un atteggiamento sbagliato, che potrebbe mettere a rischio la propria salute. Gli esperti consigliano di non perdere mai di vista gli esami da eseguire. Particolarmente importanti sono le analisi del sangue perché, con un semplice prelievo, permettono di fare luce sullo stato della propria salute.

Le analisi indispensabili
Le analisi da fare per rimanere in salute – sulmonaoggi.it

Prima di effettuarle, è bene rivolgersi al medico di fiducia. Sarà lui a inserire i valori da analizzare. Gli individui, infatti, a seconda delle patologie di base, possono avere esigenze diverse. In linea generale, però, queste sono le componenti più indispensabili:

  1. Colesterolo: un valore troppo alto può causare l’insorgenza di patologie a carico del cuore, dando vita anche a complicanze gravissime come infarti e ictus
  2. Conta dei globuli bianchi: in caso di infezioni o di altre malattie che coinvolgono il sistema immunitario, questo valore aumenta enormemente
  3. Conta delle piastrine: misura la coagulazione del sangue
  4. Emoglobina glicata: questo valore si collega alla glicemia e serve per controllare la media degli zuccheri nel sangue negli ultimi mesi (due o tre)
  5. Funzione epatica (AST e ALT): serve per controllare il buon funzionamento del fegato
  6. Glicemia: misura la quantità di glucosio presente nel sangue. Valori troppo alti possono suggerire la presenza di una malattia chiamata diabete
  7. Trigliceridi: per tenerli sotto controllo, è necessario adottare una dieta sana ed equilibrata. In questo modo, il rischio di malattie cardiache e cerebrali diminuirà drasticamente

Le analisi del sangue sono semplici da eseguire. Bastano pochi minuti per portare a termine l’esame e le risposte, generalmente, vengono consegnate in pochi giorni. Ripetendo annualmente tale controllo, si può aumentare la durata della vita. È un metodo utilissimo per rimanere in salute.

Impostazioni privacy