Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Bonus badanti da 500 euro per 12 mesi: i requisiti dell’aiuto più importante

Un sostegno per niente da sottovalutare. Tutto in certe situazioni può far comodo. Il bonus badanti è realtà.

Quando le istituzioni scelgono di intervenire in merito a specifici casi, la reazione dei cittadini non può essere che positiva. Una regione in particolare, negli ultimi giorni ha lanciato una nuova opportunità per quanti, bisognosi di un sostegno da non sottovalutare assolutamente.

Misura di sostegno
Bonus badanti in Liguria – sulmonaoggi.it

Il bonus badanti, può rappresentare, in alcuni casi, l’aiuto ideale da parte delle stesse istituzioni per gestire nel migliore dei modi situazioni non sempre facili da sostenere. In questo specifico caso, la Regione Liguria ha fatto in modo che per i propri cittadini, questa possibilità resti assolutamente concreta.

Bonus badanti da 500 euro per 12 mesi: caratteristiche del sostegno

Un aiuto più che mai concreto che va a materializzarsi per quanti in possesso di specifici requisiti. 500 euro al mese, per un anno, per coloro i quali, al momento non percepiscono il fondo regionale per la non autosufficienza, mentre per chi percepisce tale misura, l’importo è di 150 euro.

La finestra entro la quale sarà possibile presentare la propria domanda per il bonus badanti è fissata dal 20 novembre al 20 dicembre. La regione, per la quarta volta, sostiene il bonus in questione, oltre quello baby sitter. Un investimento più che mai apprezzato.

Per il 2023, lo stanziamento in questione è stato più che mai importante. Ben 7,3 milioni di euro che hanno offerto l’opportunità di aiutare 1300 persone. Il tutto non va soltanto a sostenere le famiglie che hanno bisogno di assumere badanti, ma in qualche modo offre ulteriori opportunità di lavoro per quanti generalmente occupati in questo delicato ruolo.

L’assessore regionale alle Politiche sociali Giacomo Giampedrone, ha chiarito il punto di vista dell’amministrazione, che mira a sostenere coloro i quali non sono riusciti nei momenti precedenti di erogazione del bonus a rientrare nelle specifiche graduatorie. La Regione Liguria, insomma, si impegna più che mai a sostenere specifiche difficoltà. Altro esempio più che mai concreto di sostegno è rappresentato dal bonus baby sitter.

Bonus badanti
La regione sostiene le spese – sulmonaoggi.it

“Una opportunità in più da parte di Regione Liguria – ha dichiarato l’assessore regionale alla Formazione Marco Scajola – che, grazie alle preziose risorse del Fondo sociale europeo, aprirà un’ulteriore finestra con 467mila euro per soddisfare le domande legate al bonus badanti. Una misura concreta sulla quale, nel 2023, abbiamo investito come mai prima e che va incontro alle esigenze di una fascia debole nell’intento di non lasciare indietro nessuno e garantire tangibili risposte”. La regione investe e i cittadini interessati, non possono che esserne soddisfatti.

Impostazioni privacy