Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

La lettera della Regina Elisabetta da aprire solo nel 2085: cosa contiene e perché è così importante

Nel 1986 la Regina Elisabetta II scrisse e sigillò una lettera chiedendo che non venisse aperta per cento anni

Nel corso di una visita in Australia nel 1986 l’allora regina d’Inghilterra Elisabetta II scrisse una lettera che, in base a sue precise istruzioni, è ancora sigillata e lo rimarrà fino al 2085. Il suo contenuto è un vero mistero, sconosciuto finanche ai più intimi collaboratori di sua maestà.

La lettera segreta della regina Elisabetta II
La misteriosa lettera della regina Elisabetta II (sulmonaoggi.it)-ansa.it

La missiva è indirizzata al “Giusto e Onorevole Lord Mayor di Sydney, Australia”. Con una indicazione precisa della regina: la lettera dovrà essere aperta e “affidata ai cittadini di Sydney in un giorno adatto a vostra scelta dell’anno 2085 d.C.”. Nessuno può sapere cosa c’è scritto. Neanche al Re Carlo III è dato saperlo.

La misteriosa lettera lasciata dalla regina Elisabetta ai posteri

Non si conosce il contenuto della misteriosa lettera che la regina Elisabetta ha scritto e indirizzato 30 anni fa agli abitanti di Sydney, in Australia. La sovrana scrisse, imbustò e sigillò la lettera nel 1986, a Sidney. La regina si trovava lì per celebrare il restauro del Queen Victoria Building, il famoso edificio in stile neoromanico di George Street nel quartiere degli affari di Sidney costruito tra il 1893 e il 1898. La missiva venne consegnata all’amministrazione cittadina dell’epoca. Attualmente la lettera segreta di sua Maestà è conservata in una cassaforte del Queen Victoria Building di Sydney, in una teca di vetro posta sotto una caratteristica cupola del palazzo.

La lettera segreta della regina Elisabetta
Elisabetta, la misteriosa lettera per gli abitanti di Sydney da non aprire prima del 2085 (sulmonaoggi.it) -@historyofsydney

Sulla busta, Elisabetta vergò le istruzioni per il sindaco che sarebbe stato in carica nell’anno designato. “In un giorno scelto da lei nell’anno 2085 d.C., vorreste per favore aprire questa busta e trasmettere ai cittadini di Sydney il mio messaggio?” Segue la firma “Elizabeth R., quella più solenne in cui l’autrice specifica di essere la “regina” in latino, invece che in inglese.

Il Queen Victoria Building è stato costruito tra il 1893 e il 1898 nel centro di Sydney. L’edificio, in stile neoromanico, deve il suo nome al fatto che le autorità locali decisero di dedicarlo alla sovrana dell’impero che all’epoca comprendeva l’Australia, Vittoria I, per celebrare il sessantesimo anniversario del suo regno. La struttura era originariamente destinata ad essere adibita a mercato, ma ha avuto diversi usi nel corso dell’ultimo secolo. Per molto tempo ha subito un continuo deterioramento fino a quando non è stato ristrutturato e aperto come centro commerciale nel 1984.

Sulla lettera misteriosa si possono fare solo ipotesi. C’è chi pensa che la sovrana abbia voluto ringraziare gli abitanti di Sidney per aver salvato dal progetto di abbattimento l’edificio dedicato alla bisnonna Vittoria. Infatti nel 1986, anno in cui risale il documento segreto della Regina, una società malese lo prese in affitto per i successivi 99 anni.

Impostazioni privacy