Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Lavatrice sempre profumata grazie a questo trucchetto: non dovrai più preoccuparti dei cattivi odori sul bucato

La sanificazione della lavatrice è estremamente importante: ecco il trucco per igienizzarla e averla sempre profumata

Niente è più piacevole del profumo di avere un bucato profumato, ma ottenere panni sempre puliti e morbidi e in lavatrice può non essere così semplice. Dopo il lavaggio, può infatti capitare che il bucato non sia perfettamente deodorato o che i capi non abbiano esattamente la profumazione desiderata.

Come fare profumare i vestiti in lavatrice, consigli
Se vuoi un bucato profumato, ecco cosa fare alla lavatrice (sulmonaoggi.it)

Questo può essere dovuto a diversi fattori, come metodi di lavaggio sbagliati, una pulizia poco accurata del cestello della lavatrice, oppure detersivi o ammorbidenti non adatti a una particolare tipologia di tessuto. La lavatrice profumata si può avere usando piccoli accorgimenti che non costano nulla. Quest’ultima, non si sanifica a fondo se non viene pulita nel modo giusto.

Lavatrice profumata: come pulirla con un trucco infallibile

Se la lavatrice non è ben igienizzata si rischia di ottenere un bucato con odori sgradevoli: dunque per mantenerla sempre profumata è necessario sanificarla in maniera corretta. Pensiamo che per avere un bucato pulito e profumato tutto dipende dal detersivo e dall’ammorbidente. In realtà anche una lavatrice pulita ha un ruolo centrale. Se l’elettrodomestico è sporco, i germi e i batteri al suo interno si depositano sui tessuti e danno cattivo odore. Per prevenire la comparsa di cattivi odori è bene intervenire con una pulizia profonda periodica. Il calcare e la muffa sono le cause da eliminare, in modo da evitare la formazione di cattivi odori e allungare la vita di uno degli elettrodomestici più usati in casa.

Lavatrice profumata: trucchi e consigli
Come ottenere una lavatrice profumata (sulmonaoggi.it)

Per pulire bene la lavatrice si parte sempre dall’esterno; per igienizzare lo sportello basta semplicemente uno spray sgrassante, come l’ace gentile spray. Un primo aspetto che bisogna  considerare è la pulizia del cestello. Quest’ultima è infatti la parte in cui viene riposto il bucato e, di conseguenza, una delle prime da igienizzare per avere un risultato ottimale. La pulizia del cestello permette di eliminare le incrostazioni e di ridurre il rischio di cattivi odori: il cestello può essere pulito o ricorrendo all’aceto di vino bianco o grazie all’aiuto di specifici prodotti per la cura della lavatrice. Lasciate aperto lo sportello dopo ogni lavaggio, per favorire il passaggio dell’aria e scongiurare la formazione di possibili muffe e cattivi odori;

La guarnizione è una delle ‘parti intime’ della lavatrice. Si sanifica con il semplice uso di uno spazzolino e ci vuole davvero poco tempo. Anche il filtro non va assolutamente trascurato. Almeno una volta al mese devi provvedere ad estrarre lo sportellino, a pulirlo privandolo di peli, capelli e rimasugli di carta.

Impostazioni privacy