Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Meteo, irruzione artica in arrivo; gelo mai visto prima, ecco dove

Previsioni meteo, ecco che cosa aspettarsi dopo il week end della Befana: sul nostro Paese sono in arrivo correnti artiche, dove e quando.

Prosegue il maltempo sul nostro Paese dopo l’arrivo del ciclone della Befana che, a partire dal week end del 6 e del 7 gennaio 2024, ha portato su buona parte della Penisola un clima instabile, caratterizzato da rovesci diffusi soprattutto al Nord.

meteo irruzione artica
Mete: è in arrivo una irruzione artica sul nostro Paese (Sulmonaoggi.it)

Nei giorni seguenti, infatti, si assisterà ad una vera e propria irruzione artica proveniente da Est, che farà sprofondare nel gelo quasi tutte le regioni italiane.

È bene, quindi, prepararsi finalmente all’arrivo del freddo tipico della stagione invernale, con temperature anche al di sotto della media stagionale e piogge e nevicate fino a bassa quota.

Meteo, irruzione artica alle porte: dove e quando arriverà il gelo

Dopo le temperature pressoché miti di Natale su buona parte del territorio nazionale, l’inizio del nuovo anno è caratterizzato da freddo e gelo su tutto il Paese. Come infatti abbiamo visto, con il ciclone della Befana è ufficialmente iniziato l’inverno ed il tempo non sembra migliorare neppure al termine delle feste.

previsioni meteo irruzione artica
Sono in arrivo in Italia nuove correnti artiche (Sulmonaoggi.it)

Anzi, è di fatto in arrivo un’irruzione artica proveniente da Est che porterà con sé freddo, piogge e nevicate anche a bassa quota già da lunedì 8 gennaio. L’evoluzione del vortice ciclonico determinerà tempo instabile a tratti perturbato al Sud con piogge e temporali.

Nelle regioni adriatiche e settentrionali sono invece attese correnti fredde di estrazione continentale che porteranno alla formazione di nubi soprattutto a Nord-Est e nel Piemonte. Potranno inoltre verificarsi una serie di precipitazioni anche nevose nelle zone collinari dell’Appennino Centrosettentrionale e sulle Alpi occidentali.

Tra martedì 9 e mercoledì 10 il minimo ciclonico al Sud si allontanerà definitivamente dall’Italia spostandosi verso Grecia e Turchia, ma continueranno ad affluire correnti fredde dai Balcani. Ci saranno, dunque, dei nuovi addensamenti al Sud, sul versante adriatico e a Nord-Ovest. In più, l’ulteriore abbassamento delle temperature potrebbe favorire fenomeni nevosi fino a bassa quota sul Piemonte occidentale e a quote di medio-bassa collina sull’Adriatico centrale.

Tra giovedì 11 e venerdì 12 il minimo iberico dovrebbe farsi gradualmente spazio verso l’Italia influenzando specialmente la parte occidentale, ma il tempo nel complesso continuerà ad essere dominato dall’incertezza. Tuttavia, è possibile ipotizzare che a ridosso del nuovo week end le condizioni climatiche tendano progressivamente a migliorare grazie allo spostamento di questo secondo vortice. Per maggiori informazioni continuate a seguirci sul nostro sito Internet.

Impostazioni privacy