Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Pannelli radianti elettrici a infrarossi: la soluzione tecnologica all’avanguardia del momento

Un nuovo modo di riscaldarsi in casa capace di promettere grandi vantaggi: ecco cosa sono i pannelli radianti elettrici ad infrarossi.

Ci troviamo in un momento molto particolare per il nostro Paese: aumenta qualsiasi cosa e, intanto, ci ritroviamo catapultati in un freddo e gelido inverno. Sicuramente, è durante questo periodo dell’anno che si consumano molti soldi, soprattutto per quanto riguarda il sistema di riscaldamento. Non mancano, infatti, delle bollette salate con cui fare i conti.

pannelli radianti per riscaldare
Questo metodo per riscaldare può essere una soluzione – sulmonaoggi.it

Tuttavia, facciamo anche parte di una visione dove è sempre più possibile, grazie a diverse alternative, far convergere il risparmio energetico con una realtà domestica più confortevole. Sulla base di questi due aspetti, nasce l’idea dei pannelli radianti elettrici ad infrarossi. Questi si presentano come dei dispositivi in grado di ridurre sensibilmente i costi e creare calore in casa.

Come funzionano i pannelli radianti elettrici ad infrarossi?

La prima cosa da dire è che questo sistema di pannelli permette una distribuzione uniforme del calore, evitando, dunque, che si vadano a creare i classici sbalzi di temperatura, tipici di chi ha in casa un sistema di riscaldamento ad aria. La cosa particolare di questi pannelli è che si ha la sensazione di essere riscaldati direttamente da sole.

come funzionano pannelli radianti
Come funzionano pannelli radianti? sulmonaoggi.it

Questo è possibile perché i pannelli sfruttano il principio dell’irraggiamento termico a Infrarosso Lontano, chiamato anche FIR. Con questo vogliamo dire che si riesce a convertire l’irraggiamento in calore non andando a riscaldare l’aria nella stanza, ma direttamente le pareti, gli oggetti e le persone presenti nella stessa.

I pannelli, inoltre, si possono montare tranquillamente su superfici come il legno, la ceramica, il cartongesso, sulle pareti e sulle soffitte. Per funzionare hanno bisogno solo della connessione elettrica. Diffondendo il calore sui soggetti, piuttosto che nella stanza, si minimizza al minimo la dispersione del calore e, dunque, risultano essere migliori di termosifoni e riscaldamenti a pavimento.

Quanto consumano questi pannelli e qual è il loro costo?

Di solito la loro potenza nominale va dai 300W agli 800W. Se prendiamo in considerazione un modello di 600W, lo stesso consumerà 0,60 kW/h. Si può rendere il riscaldamento più efficiente se si abbinano i pannelli a un termostato, il quale regola in maniera automatica la potenza tenendo conto delle esigenze.

Passando alla questione soldi, possiamo dire che esistono tante cifre quanti sono i modelli. Ad esempio, quello base, che arriva a consumare 500W, costa tra i 150 ed i 200 euro. Poi, ci sono modelli più sofisticati che, anche se arrivano sempre a 500W, possono costare tra i 600 ed i 1300 euro.

Impostazioni privacy