Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Esenzione ticket per reddito anche se non disoccupati, sono in pochi a conoscere questo codice e pagano analisi e visite

L’esenzione ticket permette di avere un’agevolazione con il Sistema Sanitario Nazionale e quindi di beneficiare di uno sconto anche totale.

Ottenere questo beneficio permette di non pagare proprio le prestazioni o di avere un forte sconto. Un beneficio eccellente per chi si trova in condizioni di disagio economico, ha figli minori o è anziano e quindi necessità di visite specialistiche e controlli di vario tipo.

Esenzione ticket codice
Esenzione farmaci e visite (sulmonaoggi.it)

Il ticket si applica a vario titolo anche sui farmaci, sulle prestazioni ospedaliere, sui presidi utili e su tutto ciò che rientra nella propria fascia. Vi sono però due tipologie di esenzione, quella per reddito che va rinnovata e quella per patologia che invece è un codice univoco per la propria malattia e determina la possibilità di avere delle visite gratis.

Esenzione ticket per reddito: a chi spetta e come fare

Ci sono molteplici tipi di esenzioni per reddito, ognuna per una condizione particolare, se ne contano almeno una decina. Alcune di queste sono uguali per tutti a livello nazionale, altre invece cambiano quindi ogni regione ha un codice specifico e dei parametri da rispettare. 

Esenzione ticket per reddito
Esenzione ticket per reddito, come ottenerla (sulmonaoggi.it)

Tra le varie esenzioni, quella con codice E04 è rivolta a pensionati di età superiore ai 60 anni con un reddito entro gli 8.263,31 euro, fino a 11.362,05 euro se presente il coniuge e altri 516,46 euro per ogni figlio a carico. Bisogna a questo proposito su cosa si intende figlio a carico e soprattutto l’età e i relativi importi che sono effettivamente possibili.

Quando si parla di Nucleo Familiare si intende quello ai fini fiscali, non solo chi abita insieme per questo bisogna guardare con attenzione a quello che si va a dichiarare. Rientrano in questo i familiari a carico, anche il coniuge laddove la separazione non sia legale. Il coniuge infatti in caso di divorzio fa nucleo a parte ma fino a quel momento rientra fiscalmente nel nucleo anche se non convivente e fiscalmente indipendente (anche persone unite civilmente dello stesso sesso).

Il medico verrà direttamente aggiornato sulla propria lista e database delle variazioni e quindi saprà che è presente l’esenzione che viene applicata direttamente, non è necessario dirlo, basta esibire la tessera sanitaria. In qualunque momento cambi la propria condizione economica, questa va comunicata immediatamente. Non si può fruire di un beneficio come l’esenzione se non vi sono i presupposti per farlo. In quel caso infatti si rischia una multa oltre al pagamento di quanto indebitamente percepito per acquisto di medicinali e visite specialistiche.

Impostazioni privacy