Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Ingrandire una stanza minuscola: con i segreti dell’esperta sembrerà il doppio

Alcuni accorgimenti sono davvero in grado di dare ad una stanza piccola un aspetto più ampio: i consigli dell’esperta.

All’interno delle sfide nell’arredamento, il difetto visivo di una stanza piccola rappresenta per certi versi un limite, per altri un’occasione per mettere in atto un pizzico di creatività. Mentre gli ambienti più compatti possono offrire un senso accogliente, spesso ci si trova di fronte alla sfida di rendere anche quelli meno generosi, visivamente più ampi e luminosi. L’ingegnosità nell’affrontare questo difetto diventa cruciale, poiché la disposizione degli elementi, la scelta dei colori e l’uso intelligente della luce possono trasformare radicalmente la percezione di una stanza, regalando un’atmosfera aperta e ariosa anche nei contesti più limitati.

Camera piccola
Come far apparire una camera piccola decisamente più ampia – sulmonaoggi.it

Che si tratti di una scelta di illuminazione o del colore che si vuole dare alle pareti, ogni dettaglio è importante per determinare il risultato. L’obiettivo potrebbe essere quello di rinnovare una stanza, o, cambiando casa ci si è accorti che quella stanzetta (per noi o per i nostri bimbi) è davvero piccola: qualunque sia il motivo, alcuni trucchi possono realmente farci cambiare idea. A svelare qualcosa in più è stata l’utente TikTok Silvia Mannucci, un’esperta di stile della casa.

Come far apparire una stanza piccola più grande: i consigli alla portata di tutti

Ovviamente, in questo caso per ‘ingrandire’ la stanza, si intende far apparire un ambiente più ampio ed accogliente. Si parla di luce, di apertura e ampiezza, una sensazione che spesso manca nelle stanze piccole. Secondo la stilista, sono ben 3 gli step fondamentali che, se applicati correttamente, possono fare la differenza.

Casa piccola, stanza piccola
Secondo l’esperta, luci, componenti d’arredo e scelta dei colori può fare realmente la differenza – sulmonaoggi.it

In primo luogo, no ai colori scuri: sarebbe meglio evitarli in un ambiente piccolo, poiché tendono a chiudere e dare un senso di occlusione. Questo discorso vale per gli arredi principali come pareti, tappeti, biancheria da letto e mobilio: per quanto possano conferire una certa eleganza, nelle stanze piccole conferiscono solamente l’aspetto ‘sgabuzzino’.

Lo step numero 2 coinvolge, invece, la dimensione dei quadri e tappeti. Anche questi piccoli dettagli possono fare la differenza. L’esperta ci consiglia di evitare quelli troppo piccoli, poiché garantiscono l’effetto ottico di ‘rimpicciolimento’, ossia fanno apparire un ambiente decisamente più minuto di quanto è realmente. Al contrario, sono promossi tappeti, quadri e specchi grandi. Sempre rimanendo sugli specchi, questo strumento è in grado di riflettere tantissima luce, espandendo così lo spazio a disposizione (gli ascensori sono un esempio lampante).

In conclusione, sì ad ambienti luminosi e componenti ampi e chiari. Per quanto queste possano sembrare caratteristiche semplici da introdurre, sono davvero in grado di cambiare notevolmente la percezione di una stanza.

Impostazioni privacy