Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Le migliori e le peggiori azioni di gennaio e le loro prospettive per i prossimi mesi

Il primo mese dell’anno si è concluso con un Ftse Mib sostanzialmente invariato. Tuttavia ci sono state delle azioni che hanno registrato performance a 2 cifre sia al rialzo che al ribasso. Andiamo, quindi, a vedere le migliori e le peggiori azioni di gennaio e le loro prospettive per i prossimi mesi. Allo stato attuale le azioni Iveco Group e STMicroelectronics sono di gran lunga le migliore e le peggiori azioni, rispettivamente, del mese di gennaio.

Dove potrebbe condurre l’exploit rialzista di Iveco Group?

Era dal gennaio 2023 che le azioni Iveco Group non registravano un rialzo mensile così importante. Il titolo azionario, infatti, ha chiuso il primo mese del 2024 con un rialzo superiore al 20%.

Grazie alla serie di massimi e minimi crescenti, la tendenza in corso è rialzista e lo scenario mostrato in figura è quello più probabile. Tuttavia, c’è un problema che incombe sul titolo. Per la terza volta nell’ultimo anno, infatti, le quotazioni sono arrivate a contatto con la forte area di resistenza a 9,912 €. Solo la rottura di questo livello potrebbe indurre un’ulteriore accelerazione dei prezzi. In caso contrario le quotazioni potrebbero accelerare al ribasso come già accaduto in passato.

Intanto, secondo gli analisti, il prezzo obiettivo medio a un anno esprime una sottovalutazione di poco superiore al 10% e una raccomandazione media Compra.

Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sul titolo Iveco Group
Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sul titolo Iveco Group

Le difficoltà del settore mettono in crisi la società italo-francese dei semiconduttori

I massimi e minimi decrescenti a livello settimanale non depongono bene a favore del titolo. La tendenza in corso, quindi, è ribassista. Tuttavia, il supporto in area 37,56 € potrebbe sostenere il rialzo delle quotazioni.

Un importante indizio potrebbe arrivare dalla prossima chiusura settimanale. Come si vede dal grafico, infatti, il primo ostacolo lungo il percorso ribassista passa per area 41,168 €. La sua rottura potrebbe spingere giù le quotazioni secondo lo scenario mostrato in figura.

In caso contrario le quotazioni potrebbero ripartire al rialzo.

Indicatori contrastati sul titolo STMicroelectronics
Indicatori contrastati sul titolo STMicroelectronics

Lettura consigliata 

Questo BTP sembra quasi un pronti contro termine buono per far fruttare un grosso capitale a breve termine e a basso rischio

Impostazioni privacy