Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Resiste alle temperature più gelide questa pianta perenne dai fiori simili a delle grandi rose

Ecco una pianta dalla bellezza raffinata ed elegante che resiste alle intemperie ed è facile da coltivare. Bastano pochissimi accorgimenti per renderla sana e rigogliosa. Vediamo di che pianta si tratta.

Chi l’ha detto che le piante che fioriscono in inverno sono meno profumate ed affascinanti di quelle che sbocciano in primavera.

Devi sapere che ci sono dei piccoli arbusti che esprimono tutta la loro bellezza nella stagione fredda.

Il segreto è quello di scegliere le piante giuste, che si adattano facilmente e che resistono al gelo.

Ad esempio, conosciamo tutti il ciclamino. Una pianta meravigliosa e colorata che abbellisce il giardino anche in inverno.

Oppure l’azalea che, con i fiori a forma di trombetta e il suo gradevole profumo, fiorisce nella stagione fredda.

Resiste alle temperature più gelide questa pianta spesso sottovalutata

Esiste una pianta originaria dell’Asia orientale, molto apprezzata per la sua resistenza e per la bellezza dei fiori.

La camelia japonica è un arbusto di medie dimensioni che può arrivare fino ad una altezza di circa 5 metri. Una pianta perenne dalle foglie di colore verde scuro e lucide.

Sbocciano già da fine gennaio e per tutto il mese di aprile, i suoi splendidi fiori che somigliano molto a delle grandi rose.

Fioriscono in un periodo dell’anno in cui la maggior parte delle piante è in riposo vegetativo.

Tutti i segreti per coltivarla

La camelia japonica è molto resistente e può sopportare tranquillamente le temperature sotto lo zero.

La pianta ha bisogno di un terreno specifico per le acidofile e non tollera l’esposizione diretta al sole.

Meglio posizionarla in un luogo ombreggiato per evitare che le sue foglie diventino gialle.

Resiste alle temperature più gelide questa pianta ornamentale. Ma attenzione, se il clima è molto rigido e ventoso, meglio coltivare la camelia japonica in un vaso di grandi dimensioni. Sarà più facile spostarla in un luogo riparato.

Le innaffiature devono essere costanti durante l’estate e sporadiche in inverno. Evitiamo di inzuppare il terreno per non provocare problemi alle radici.

La camelia japonica, non ha bisogno di importanti potature, ma se c’è qualche ramo secco meglio eliminarlo dopo la fioritura.

È una pianta molto resistente ma che teme gli afidi e altri parassiti. Salvaguardiamola utilizzando degli insetticidi chimici oppure quelli naturali come l’olio di neem.

Lettura consigliata

Attenzione, queste 3 piante d’appartamento potrebbero essere velenose e tossiche per i gatti

Impostazioni privacy