Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

A febbraio quanto costa la rata di un mutuo casa di 130.000 euro a tasso fisso a 20 e 25 anni? Quanto chiedono le banche? 

Passate le prime settimane del nuovo anno torna forte la voglia di casa, prima o seconda abitazione che sia. Il mattone non passa mai di moda per cui la domanda di abitazioni è mediamente sempre forte, specie dalla primavera fino a fine anno.

Tuttavia, i passaggi antecedenti alle firme finali sono fatti di estenuanti ricerche, almeno su due fronti. Primo, la ricerca dell’immobile dei sogni, secondo, il mutuo che deve essere il meno esoso possibile. Ad esempio, ma a febbraio quanto costa la rata di un mutuo casa di 130.000 euro a tasso fisso a 20 e 25 anni?

Il costo di un mutuo a febbraio: a quanto ammontano le rate? 

Mettiamoci nei panni di un mutuatario di mezza età residente in una città del Centro Italia, occupato a tempo indeterminato e con un reddito netto richiedenti di 2.400 €. Poi immaginiamo che l’immobile sia sito nella stessa città di chi cerca il mutuo, sia già individuato e che il suo valore di mercato si attesti sui 180.000 €.

Ora ipotizziamo un mutuo casa dell’importo di 130mila €, un prestito pari 72,22% del valore commerciale della casa. Con riferimento al solo interesse a tasso fisso, quanto costerebbero le rate mensili? Per scoprirlo abbiamo consultato un portale specializzato nella comparazione di questi prodotti. Sulla durata a 20 anni le prime 7 soluzioni apparse al tempo dell’articolo sarebbero queste (sono tutte rate mensili):

  • BPER Banca (mutuo green): 692,04 €, TAEG 2,67%;
  • Banco di Sardegna (mutuo green): 692,04 €, TAEG 2,70%;
  • Credit Agricole (mutuo green): rata e TAEG pari a, nell’ordine, 692,04 € e 2,72%;
  • BPER Banca: 714,49 €, TAEG 3,10%;
  • Banco di Sardegna: 714,49 € di rate e 3,15% di TAEG;
  • Intesa Sanpaolo (mutuo green): rata e TAEG pari a, nell’ordine, 724,24 € e 3,24%;
  • Credem Banca (mutuo green): 726,19 € di rata e TAEG al 3,29%.

A febbraio quanto costa la rata di un mutuo casa di 130.000 euro a tasso fisso a 20 e 25 anni? Quanto chiedono le banche? 

Portiamo adesso a 25 anni complessivi la durata del rimborso del prestito: che succede? Gli importi medi delle rate scendono, ma nel complesso sale il costo totale del debito. Un conto è pagare gli interessi su un prestito a 20 anni, un altro è farlo “con comodità” su un maggiore orizzonte temporale. Le prime 7 soluzioni apparse sul sito consultato sarebbero le seguenti:

  • BPER Banca (mutuo green): 586,48 €, TAEG 2,66%;
  • Banco di Sardegna (mutuo green): rata e TAEG di 586,48 € e 2,69%;
  • Credit Agricole (mutuo green): 586,48 € e 2,71% di rata e TAEG;
  • BPER Banca: rata pari a 609,73 € e TAEG al 3,07%;
  • Banco di Sardegna: 609,73 € di rate e 3,12% di TAEG;
  • Intesa Sanpaolo (mutuo green): rata e TAEG pari a, nell’ordine, 619,86 € e 3,23%;
  • Banco BPM (mutuo green): 621,22 € di rata e 3,30% di TAEG%.

Avvertenze finali

In chiusura ricordiamo che i dati su esposti rispondono a quelli di un profilo cliente immaginario, i cui dati non per forza coincidono con quelli del Lettore. Parimenti, non è detto che tutte le offerte presenti sul mercato siano considerate dalla piattaforma da noi consultata. Fermo restando sempre che, in tutti i casi, le uniche condizioni attendibili e di riferimento sono sempre quella banca interpellata.

Impostazioni privacy