Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Come funziona il buono fruttifero 4 anni risparmiosemplice e quali sono le 3 sottoscrizioni previste dal Piano di Risparmio?

Tra i prodotti del risparmio postale, i buoni fruttiferi sono da sempre tra gli strumenti più sottoscritti. Sono facili da acquistare, il capitale è garantito dallo Stato Italiano e il rendimento è già noto a priori.

In questa sede ci soffermeremo ad analizzare uno in particolare. Ci chiediamo: ma come funziona il buono fruttifero 4 anni risparmiosemplice e quali sono le 3 sottoscrizioni previste dal Piano di Risparmio?

Le caratteristiche principali del buono postale 4 anni risparmiosemplice

Il prodotto ha una durata complessiva di 4 anni ma in caso di ripensamento se ne può richiedere il rimborso anticipato, sempre entro i termini di prescrizione. Al pari dei prodotti similari non ha costi di sottoscrizione, gestione e liquidazione, tranne gli oneri fiscali. La ritenuta è del 12,50% sugli interessi e l’imposta di bollo si applica nei casi e nei modi previsti dalla Legge.

L’importo minimo acquistabile è di 50 € e relativi multipli, per un importo giornaliero massimo di 10mila €. L’operazione può avvenire tanto presso l’ufficio postale, muniti di documenti personali, quanto online se abilitati a tale operatività.

Il buono 4 anni risparmiosemplice è tuttavia disponibile solo se si attiva un Piano di risparmio risparmiosemplice. Così il risparmiatore può accantonare periodicamente gli importi, anche di piccola entità, e conseguire un certo capitale a scadenza. Inoltre al raggiungimento di almeno 24 sottoscrizioni periodiche si ottiene il rendimento premiale su ciascun buono sottoscritto all’interno del Piano e portato a scadenza.

Come si sottoscrivono questi buoni postali

Oltre all’adesione al Piano di cui sopra, l’acquisto presuppone la titolarità di un c/c o libretto postale con medesima intestazione dei buoni. In pratica il c.d. “conto di regolamento” deve essere intestato a chi effettivamente compra i buoni.

Vediamo quali sono le sottoscrizioni previste con riferimento al Piano. Abbiamo:

  • sottoscrizioni Periodiche, a carattere mensile o bimestrale, ad ogni giorno 5 o 27 del mese (c.d. giorno di addebito);
  • sottoscrizioni da Reinvestimento. Cioè l’intera somma (capitale e interessi netti) giunta a scadenza di ciascun buono 4 anni risparmiosemplice e acquistati all’interno del Piano verrà reinvestita nell’ambito del Piano. L’importante è che tale capitale sia di almeno 50 €;
  • sottoscrizioni aggiuntive giornaliere, il cui importo giornaliero deve essere compreso tra i 50 e i 10mila € massimo.

Ad ogni singola sottoscrizione l’emittente riconosce l’emissione di un singolo buono 4 anni risparmiosemplice.

Come funziona il buono fruttifero 4 anni risparmiosemplice e quali sono le 3 sottoscrizioni previste dal Piano di Risparmio?

A partire dal 10 ottobre 2023, le condizioni economiche previste da CDP per questo titolo sono state aggiornate. In dettaglio, al termine dei 4 anni il tasso effettivo di rendimento per ciascun anno di possesso del titolo è pari a:

  • 1,50% lordo, 1,32% netto, nella versione standard. Sempre a scadenza, il coefficiente lordo e netto (di sola ritenuta) per il calcolo del montante è, nell’ordine, 1,06136355 e 1,05369311;
  • 3,50% lordo, e 3,08% netto, nella versione premiale. Ovviamente a scadenza saranno anche più robusti i coefficiente lordo e netto di calcolo dell’accredito finale. Per la precisione, essi sono pari a 1,14752300 e 1,12908263.
Impostazioni privacy