Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Pentole e piatti ancora unti e sporchi anche dopo lavati? Con questi 3 semplici rimedi naturali non dovrai più impazzire per sgrassarli

In cucina, spesso, dopo la fatica della preparazione dei piatti, c’è quella della pulizia delle pentole. Che non sempre si riesce a farli diventare subito lindi, soprattutto quando sono particolarmente unti. Inutile sprecare tempo e detersivo per i piatti. Basta questo semplice trucco della nonna.

Cucinare, per tanti, è un piacere, magari grazie anche a trasmissioni come MasterChef che fanno sognare gli aspiranti cuochi. Non che sia facile anche se, oggi, grazie anche ai robot da cucina, preparare ricette complicate è sempre più facile. Molti, però, preferiscono il tradizionale metodo con le padelle, per sentirsi più protagonisti del piatto cucinato.

Si sa, poi, che il condimento vuole la sua parte per far diventare un piatto più gustoso e saporito. Saper dosare, ma a volte anche abbondare, olio, burro o altro, renderà, certamente, più appetitosa la vostra ricetta. Solo che, va bene i complimenti a tavola, ma poi bisogna fare i conti con le stoviglie unte e grasse che non sempre è facile ritirare a lucido. Si abbonda con il detersivo, ma finendo per ungere la cucina.

Pentole e piatti ancora unti e sporchi anche dopo lavati? Dovresti seguire questi facili trucchetti della nonna

Per non parlare dei residui di cibo che rimangono attaccati e fanno fatica a togliersi dalle pentole. Eppure, basterebbe ascoltare la saggezza delle nostre nonne per trovare rimedi naturali ed economici che uniscono l’utile al dilettevole (risparmio). Un po’ come quello che ti fa avere il bagno profumato per tanti giorni, con pochi euro.

Ad esempio, un primo rimedio è quello di immergere, prima di lavarli, i nostri piatti e le pentole, in ammollo, con acqua, portata prima in ebollizione, insieme a dell’aceto di vino bianco. Bastano circa 15 minuti e vedrete che pulirli sarà un gioco da ragazzi. Non è l’unico trucco.

Ecco quali sono gli altri 2 trucchi per non impazzire nella pulizia di piatti e pentole unti

Fondamentale, per qualsiasi dei rimedi proposti è quello di sciacquare, in un primo momento, i piatti da lavare, almeno per togliere il grosso dello sporco. Poi, altro rimedio, si mettono sempre immersi nell’acqua calda, questa volta, però, con tre cucchiai di bicarbonato. Dopo averli lasciati a mollo per venti minuti, si puliranno facilmente.

Infine, si potrebbe mixare questi due trucchi, aggiungendo, in contemporanea, aceto (10 grammi) e bicarbonato (30 grammi), ma anche delle fettine di limone. Anche in questo caso, si lascia tutto a mollo per 25-30 minuti e poi si procede al più facile dei lavaggi. Insomma, se hai pentole e piatti ancora unti e sporchi anche dopo lavati, ora non dovrai più disperare.

Impostazioni privacy