Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Cosa unisce Giuseppe Garibaldi e la Città dei pani e tanti motivi per visitarla

Scegliere dove andare in vacanza in Italia è sempre difficile. L’ostacolo sarebbe il numero enorme di luoghi belli a disposizione. Se siamo in cerca di posti particolari, ci sarebbe un borgo medievale che racchiude un segreto.

Possiamo decidere con largo anticipo dove andare nel weekend o durante le ferie estive oppure approfittare dei last minute. È consigliabile organizzare bene un viaggio facendo magari una lista delle cose da vedere. Forse scegliamo spesso la Sicilia. Abbiamo già visitato Palermo o Catania e siti archeologici famosi come quelli di Selinunte o di Agrigento. L’isola riserva sempre delle sorprese e ogni vacanza può farci conoscere posti nuovi.

Scopri cosa unisce Giuseppe Garibaldi e la Città dei pani

La lista dei borghi più belli d’Italia è molto lunga. Potremmo ispirarci ad essa per una breve vacanza. Uno di quei borghi è stato protagonista di molti avvenimenti storici. Uno fra tutti coinvolse Garibaldi. Il posto a cui ci riferiamo è Salemi, in provincia di Trapani. Sorto sull’antico sito di Alycia, il piccolo centro è percorso da viuzze e diviso in quartieri, quello arabo e quello ebraico. In alto è ben evidente il castello di origine normanna, poi rimaneggiato da Federico II di Svevia.
Giuseppe Garibaldi, si racconta che, il 14 maggio dopo lo sbarco a Marsala, fu accolto bene a Salemi. Qui in cima al castello l’Eroe dei due Mondi issò il Tricolore proclamando Salemi Capitale d’Italia. Il titolo però il borgo lo detenne solo un giorno.

La cittadina ospita diversi musei, tra cui quello della pietra del luogo, la campanedda, e quello della Mafia. Un altro è il Museo del pane rituale. Questo borgo tra i più belli d’Italia, infatti, è noto per la preparazione delle “cene”, degli altari particolari dedicati a San Giuseppe. Il 19 marzo si adornano con pani dalle forme più varie, lavorati da abili mani delle donne di Salemi. Altri pani vengono usati per varie feste, come quelli in onore di San Biagio. Ecco perché Salemi è chiamata Città dei pani.

Dove dormire

Attorno a Salemi ci sono diverse aree archeologiche come Mokarta. Il borgo si trova vicino ad altri luoghi di interesse. Pensiamo a Gibellina nella Valle del Belice, Marsala, Mazara del Vallo, Trapani, Castellammare del Golfo e alle Isole Egadi. Ora che sappiamo cosa unisce Giuseppe Garibaldi e la Città dei pani e conosciamo alcune attrattive di Salemi, passiamo agli alloggi per turisti. Si trovano in questo borgo siciliano molti bed and breakfast, tra cui Haliciae B&B e B&B Conte Umberto. Nei dintorni ad esempio ci sarebbero l’Agriturismo Tarantola ad Alcamo e il Camagna Country House a Partanna. I prezzi per un pernottamento partirebbero da circa 50 euro.

(n.d.r. Articolo scritto per puro scopo informativo. Verificare disponibilità e prezzi delle camere nelle varie strutture ricettive)

Impostazioni privacy