Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Gli scenari più probabili per il mese di marzo per i mercati azionari americani

I mercati azionari americani continuano ad aggiornare i loro massimi storici senza accurare alcuna stanchezza a seguito della lunga corsa al rialzo iniziato ormai molti mesi fa. Quali potrebbero essere gli scenari più probabili per il mese di marzo per i mercati azionari americani? La parola all’analisi grafica.

La settimana dei mercati azionari americani

Venerdì, i mercati azionari statunitensi hanno concluso la settimana toccando massimi record, trainati dall’entusiasmo degli investitori per l’intelligenza artificiale (AI). Sia l’S&P 500 che il Nasdaq, concentrato sulla tecnologia, hanno raggiunto livelli record, con il Nasdaq superando il suo picco del 2021, trainato dagli utili di Meta e Nvidia, leader nella produzione di chip AI. Nvidia ha superato per la prima volta i 2 trilioni di dollari di capitalizzazione di mercato, raddoppiando il suo valore in nove mesi. Anche le azioni di Advanced Micro Devices hanno raggiunto record, mentre l’indice dei semiconduttori di Filadelfia ha segnato un nuovo massimo.

Tutti e tre i principali indici, inclusi Dow Jones, hanno segnato il quarto mese consecutivo di guadagni, guidati dalle prospettive di crescita legate all’AI. Gli investitori hanno trovato sostegno in un’economia resiliente, mentre si discute sui tempi del primo taglio dei tassi di interesse della Federal Reserve, con le aspettative concentrate su giugno per un abbassamento graduale, riflettendo la situazione economica attuale.

Da notare che erano circa tre anni che non si registravano quattro mesi consecutivi al rialzo sul Dow Jones.

Gli scenari più probabili per il mese di marzo per i mercati azionari americani

Dai minimi di ottobre le quotazioni del Dow Jones hanno guadagnato oltre il 20% e la loro corsa sembra inarrestabile. Potrebbe, quindi, essere molto probabile il raggiungimento della soglia psicologica dei 40.000 punti. D’altra parte mancano meno di 1.000 punti, stiamo parlando di un rialzo di poco superiore al 2,5%, per raggiungere l’obiettivo.

Un segnale negativo, invece, potrebbe arrivare da una chiusura settimanale inferiore a 37.917.

Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sul Dow Jones
Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sul Dow Jones

Lettura consigliata 

Quali prospettive per il peggiore titolo azionario della settimana?

Impostazioni privacy