Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Igienizzare il materasso è fondamentale, 5 metodi per farlo a casa da soli

Igienizzare il materasso periodicamente non solo è possibile ma anche fondamentale per una questione di igiene e pulizia.

Fondamentale però è seguire una tecnica specifica perché a differenza di altri prodotti non è possibile semplicemente infilarlo in lavatrice. Quindi l’igienizzazione va fatta sul posto, senza rovinare le parti interne e consentendo allo stesso di asciugare in fretta per andare successivamente ad utilizzarlo.

come igienizzare il materasso
Cinque sistemi per igienizzare il materasso – SulmonaOggi.it

Ci sono diverse procedure, facili e da fare a casa. Ognuno può scegliere quella che preferisce, sono comunque idonee ad un uso domestico, quindi, non richiedono prodotti introvabili o tecniche che adoperano sistemi aggiuntivi. Ovviamente coloro che hanno in dotazione a livello domestico una scopa elettrica, una vaporella o altri strumenti possono utilizzarli in aggiunta per massimizzare il lavoro.

Come pulire e igienizzare il materasso

Il materasso è uno dei posti più sporchi e polverosi della casa. Nessuno, infatti, lo pulisce a sufficienza, c’è chi ogni tanto passa l’aspirapolvere e chi invece adotta tecniche manuali per scuoterlo. In ogni caso queste procedure non sono sufficienti e fanno sì che gli acari della polvere si sviluppino, provocando fastidiose reazioni della pelle.

La prima tecnica è sempre quella di eliminare la polvere; quindi, questo passaggio non deve mai prescindere ma va fatto accuratamente. Per coloro che non lo hanno è possibile acquistare l’apposito beccuccio per aspirapolvere, questo viene fissato all’estremità e ha il compito di rimuovere la polvere ma anche di scuotere il tessuto. Vi è infatti una spazzola e questa è fondamentale rispetto al semplice tubo perché genera attrito. L’approccio manuale è superato, meglio farlo con uno strumento di questo tipo.

Come pulire e igienizzare il materasso
Cinque metodi per pulire il materasso – SulmonaOggi.it

Il vapore caldo è molto importante ma per coloro che non hanno la vaporella c’è un’alternativa ovvero esporre il materasso al sole. Meglio aspettare una giornata dove il sole è caldo, il cielo è limpido e non piove. Quindi disporre il materasso all’esterno per tutta la durata possibile. Questo è il sanificatore naturale più veloce.

Un valido aiuto viene anche dalle luci UV. Si trovano online veramente a poco prezzo e vanno a igienizzare a fondo e senza residui. Sono facili da usare, costano poco e si impiegano veramente con grande attenzione su ogni minimo dettaglio (si possono usare anche per altro non solo per il materasso). Per la sanificazione vecchio stile c’è un’altra alternativa home made ovvero preparare un mix di acqua, aceto, bicarbonato, sale grosso e olio di Neem. Mixare tutto e inserire in uno spruzzino, meglio se di grandi dimensioni. Vaporizzare tutto per igienizzare e allontanare qualunque tipo di batterio o insetto. Ovviamente prima dell’uso far asciugare accuratamente.

In alternativa è anche possibile intervenire direttamente con una spazzola (di quelle che si impiegano per i pavimenti) con sapone di Marsiglia sciolto in un po’ d’acqua. In questo modo è garantita anche un’ottima profumazione. Queste tecniche sono diverse e vanno in base ai prodotti disponibili in casa e pur essendo manuali, richiedono veramente il minimo sforzo. Questo procedimento va fatto almeno ogni sei mesi, meglio se durante ogni stagione.

Impostazioni privacy