Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

La scelta del partner non è casuale: per la scienza c’è una spiegazione ben precisa

Da anni si cerca di capire il vero motivo per cui due persone siano fatte l’una per l’altro: la verità, anche stavolta, arriva dalla scienza.

Tante volte sarà capitato di sentire dire che gli opposti si attraggono; frase che è sempre andata a scontrarsi con chi invece sostiene che ad unirsi sono le persone simili. Partiamo dal presupposto che, è vero che il genere umano rimane attratto da ciò che non conosce, ma se parliamo di quotidianità, il discorso può cambiare notevolmente. La scienza, come sempre, è pronta a dare una risposta. Tuttavia, la cosa che ha lasciato di stucco i ricercatori è stato il fatto che le generazioni successive potrebbero avere delle vere e proprie conseguenze caratteriali dalle nostre scelte.

coppia amore partner
Cosa determina la scelta del partner secondo la scienza – sulmonaoggi.it

In un recente studio condotto dalla University of Colorado Boulder, I ricercatori del Dipartimento di Psicologia e Neuroscienze e dell’Istituto di Genetica Comportamentale (IBG), hanno condotto uno studio in merito alle coppie, la loro attitudine nello scegliersi e le ripercussioni nelle generazioni a venire. dopo avere esaminato più di 130 tratti genetici oltre a milioni di coppie in un arco di tempo di oltre un secolo, è venuto alla luce che la maggior parte delle persone scegliesse un partner in base ai tratti comuni.

Come scegliamo il nostro partner: la risposta dalla scienza

Esaminando i dati che toccano una media del 85%, le persone vengono attratte da coloro che presentano le stesse caratteristiche, non a livello fisico, ma caratteriale: ideali, comportamenti, tendenze e gusti. Nel momento in cui una coppia passa da fresca a stabile, queste similitudini vanno ad amplificarsi man mano che la relazione diventa duratura negli anni. Tutto questo è visto come una situazione che porta inevitabilmente delle ripercussioni sulle nuove generazioni.

Unione, amore, coppia
L’amore secondo la scienza – sulmonaoggi.it

Secondo gli studiosi statunitensi, le similitudini dei partner porterebbero ad un’omologazione delle generazioni future, che potrà essere osservata sia a livello fisico che per quanto riguarda i tratti psicologici. Questo può essere visto sia come una cosa positiva che come un fenomeno sociale.

Ad ogni modo, quando si è alla ricerca di un partner si hanno vaghe o addirittura chiare intenzioni di cosa si desidera, ma l’inconscio prevale sempre sulla ragione, portando dunque due individui ad avere una relazione sana e stabile solamente se entrambi presentano caratteristiche caratteriali simili e, di conseguenza compatibili. Alcune teorie affermano che la scelta dell’anima gemella è strettamente legata ad un fattore ereditario: ci si sente attratti da coloro che rispecchiano il carattere delle figure del sesso opposto con cui si è cresciuti sin dall’infanzia. Questa teoria potrebbe confermare il concetto di omologazione e l’ereditarietà dei tratti caratteriali.

Impostazioni privacy