Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

WhatsApp, come utilizzare il nuovo codice segreto: a cosa serve la funzione più attesa

Attesissima la funzione del codice segreto WhatsApp: come si usa e come può tornare estremamente utile, gli aspetti da sapere

L’attenzione è sempre altissima quando si parla di WhatsApp, la ben nota piattaforma di messaggistica istantanea, poiché si tratta di un punto di riferimento in assoluto nel mondo della comunicazione, utilizzata da tantissimi utenti ogni giorno. L’interesse poi è ancor maggior nel momento in cui il tema si lega ad una nuova funzione attesissima, il codice segreto, che aggiunge un altro livello di privacy e sicurezza.

Codice segreto WhatsApp: la funzione utilissima, come usarla
Più privacy WhatsApp con il codice segreto: come funziona – sulmonaoggi.it

Come gli utenti ben sapranno, è disponibile su WhatsApp la funzione Blocco Chat, la quale viene impreziosita ed arricchita proprio grazie all’aggiunta del codice segreto, che permette all’utenza di bloccare e celare determinate conversazioni attraverso l’impiego di un passcode. In buona sostanza, tale feature dell’app ‘verde’ dà la possibilità di porre un blocco su specifiche chat, sia individuali che di gruppo, attraverso il passocode o l’impronta digitale e il riconoscimento del volto.

Si tratta dunque di un altro blocco alle chat che l’utente vuol tenere maggiormente nascoste, visto che pur se un’altra persona avesse accesso allo smartphone nel momento in cui l’app è sbloccata, non potrà comunque accedere alle chat precedentemente bloccate. Fare ricorso al codice segreto di WhatsApp permette di bloccare una chat attraverso un codice diverso da quello del dispositivo, e di non far vedere le conversazioni bloccate. L’utente infatti può celare la cartella di tali chat bloccate, cosicché quest’ultima non appaia in app, divenendo di fatti invisibile.

Come funziona il codice segreto su WhatsApp: più privacy e sicurezza con la funzione attesissima

La funzione del codice segreto WhatsApp desta grande attenzione, dal momento che, come detto, aumenta ancor di più la privacy degli utilizzatori. Dopo aver nascosto la cartella delle chat bloccate, c’è soltanto un modo per vederla comparire di nuovo, ovvero tramite la ricerca del codice stesso nella barra di ricerca dell’applicazione. Una volta inserito quello corretto, la cartella apparirà.

WhatsApp, occhio alla funzione attesissima: cosa cambia col codice segreto
Codice segreto WhatsApp: ecco perché la funzione è preziosa – sulmonaoggi.it

Usare il codice segreto per celare la cartella chat bloccate richiede in primo luogo di bloccare le conversazioni. Basta recarsi nella chat di interesse, fare tap sul nome e attivare Blocca chat. Dopo aver svolto tali passaggi, quest’ultima non apparirà nell’elenco chat e per ritrovarla bisognerà scorrere in basso giungendo alla cartella chat bloccate. Successivamente alla creazione della cartella Chat bloccate, ci sarà dunque modo di impostare un codice segreto per aumentare la protezione.

In tal senso bisognerà aprire l’applicazione e la cartella Chat bloccate, all’interno dell’elenco delle conversazioni, probabilmente scorrendo in basso. A questo punto, occorrerà fare tap su Impostazioni e, infine, attivare Nascondi chat bloccate. Portati a termine i passaggi, la suddetta cartella sarà a questo punto nascosta e non apparirà nell’elenco chat. Per avervi accesso, sarà necessario procedere all’inserimento del codice segreto all’interno della barra di ricerca.

Impostazioni privacy