Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Dividere (e ampliare) un monolocale piccolissimo con le soluzioni Ikea: geniali

Quando si vive in un monolocale l’esigenza è dividere gli spazi. In questo articolo le soluzioni Ikea per una casa funzionale e ordinata.

Quante volte ci è capitato di dire “nessun posto è come casa”? La verità è che il luogo in cui rientriamo dopo una giornata al lavoro o al termine delle varie commissioni quotidiane, deve essere sagomato su quelle che sono le nostre esigenze. Questo aspetto diventa ancor più cruciale quando le abitazioni sono ridotte negli spazi e necessitano di aree organizzate fin nel più piccolo dettaglio.

Come arredare e dividere monolocale
Dividere un monolocale con le soluzioni Ikea (sulmnonaoggi.it)

Ikea, marchio svedese leader tra i grandi brand del settore dell’arredamento, è tra le aziende che meglio riesce ad accontentare i desideri più disparati offrendo mobili e complementi d’arredo per qualsiasi tipologia di casa, monolocale compreso, a prezzi accessibili.

Rendere efficiente un ambiente che presenta un unico spazio per zona giorno e zona notte può sembrare un’impresa, ma non è così grazie ai must-have che si trovano nei negozi Ikea. Dividere l’area living dallo spazio dedicato al riposo richiede qualche trucco da maestro e deve soprattutto rispondere a una grande necessità: il bisogno di privacy di cui ogni camera da letto ha bisogno.

Le 5 soluzioni Ikea per dividere lo spazio di un monolocale

Quando sono 30 i metri quadri da arredare, l’obiettivo è unire gusto estetico e praticità. Inoltre ogni angolo è utile per riporre libri, vasi e ricordi a noi cari come foto a memoria di giorni felici. Ci sono delle possibilità low cost e di design con cui dividere un unico ambiente e grazie alle quali farlo sembrare un’area più ampia e ariosa. L’ampiezza di un piccolo appartamento appare ancora maggiore, poi, se la nostra casa è ordinata.

Il tavolo pieghevole della linea Norden di Ikea, realizzato in legno e disponibile in diversi variante colore, è a ribalta. Diventa cioè più lungo o corto secondo necessità. Dotato di cassetti dove riporre tovaglie, posate e molto altro è ancora più geniale se abbinato a sedie richiudibili e da riporre dietro la porta o da appendere al muro. Altra soluzione è un tavolino contenitore, come Kvistbro. Oltre a essere uno stabile punto d’appoggio, è l’ideale per riporre i plaid.

Separare zona giorno e camera da letto
Rendere più grandi e ordinati gli spazi di un monolocale (sulmonaoggi.it)

Con l’intento di separare più possibile la cucina dalla zona notte viene in nostro soccorso il paravento. Ikea ne mette a disposizione davvero molti modelli: Elvarli, Risör e Nämmärö (quest’ultimo da utilizzare anche outdoor). Se il paravento non incontra i nostri gusti perché troppo vintage, spazio alla modernità. Kallax è tra i best seller dell’azienda svedese. Si tratta dello scaffale 100% personalizzabile con cui si possono alternare elementi a giorno a quadrati chiusi da contenitori in stoffa o vere e proprie ante. Anche in questo caso sono varie le nuance in commercio.

Infine, la parola d’ordine per una casa piccola è letto contenitore. Un vero e proprio 2 in 1 fa dormire sonni tranquilli e ospita un sacco di cose: dal cambio armadio, alla biancheria per la casa. Ikea propone nei propri negozi anche letti con cassetti. Il plus di questa soluzione è ciò che vi è riposto all’interno è molto ordinato. E se anche la testiera ruba spazio, ecco la soluzione: Mandal è essenziale perché senza testiera.
Con queste 5 idee per dividere e ampliare un monolocale il gioco è fatto!

Impostazioni privacy