Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Dolore alla mascella: non sottovalutarlo, cosa significa e cosa verificare subito

Attenzione al dolore alla mascella, soprattutto al mattino. Può essere sintomo di diverse problematiche: ecco come scoprirle e curarle.

Il dolore alla mascella è un sintomo che può avere diverse cause, spesso sottovalutate, ma che meritano attenzione e approfondimenti. Questo fastidio, localizzato nella zona della mascella o della mandibola, può manifestarsi in modi diversi e influire significativamente sulla qualità della vita. Ecco cosa può significare.

cause dolore mascella
Non sottovalutate il dolore alla mascella – (sulmonaoggi.it)

Soprattutto quando sentiamo dolore al mattino, quando, invece, dovremmo avere un po’ tutti i muscoli rilassati, tutto questo andrebbe investigato. La diagnosi del dolore alla mascella richiede una valutazione accurata da parte di un dentista o di un medico specializzato. Esami radiografici e, in alcuni casi, risonanze magnetiche possono essere necessari per individuare la causa sottostante.

Come sempre accade quando parliamo di medicina e salute, il consiglio è quello di consultare un professionista della salute al primo segnale di disagio. Tutto ciò è essenziale per identificare e trattare tempestivamente la causa sottostante. La gestione precoce di questo disturbo può prevenire complicazioni e migliorare la qualità della vita del paziente.

Dolore alla mascella: perché non andrebbe sottovalutato

Il dolore alla mascella può derivare da molteplici fattori, tra cui problemi dentali come carie, bruxismo o malocclusioni. Infiammazioni alle articolazioni temporomandibolari (ATM) sono spesso associate a questo disturbo, provocando disagio durante il movimento della mandibola. In alcuni casi, il dolore può essere collegato a tensioni muscolari e stress eccessivo. Il bruxismo notturno, cioè il digrignare dei denti durante il sonno, può contribuire al malessere mascellare.

dolore mascella causa
Le cause del dolore alla mascella – (sulmonaoggi.it)

Non solo. Tutto questo potrebbe essere causato da posture errate, allenamento troppo intenso o scorretto, apnea notturna e disturbo dell’articolazione temporo-mandibolare. Se il dolore persiste o si presenta con sintomi aggiuntivi come gonfiore, difficoltà nell’aprire o chiudere la bocca, rumori anomali durante il movimento della mascella o mal di testa frequente, è fondamentale consultare un professionista della salute.

Il trattamento dipenderà dalla causa identificata. Terapie conservative come il riposo mascellare, l’utilizzo di ghiaccio e l’evitare comportamenti dannosi come il bruxismo possono essere raccomandati. In alcuni casi, potrebbero essere necessari farmaci antinfiammatori o muscolari.

Evitare cattive abitudini, come il digrignare dei denti e mantenere una corretta igiene orale, sono fondamentali per prevenire il dolore alla mascella. L’adozione di tecniche di gestione dello stress può anche contribuire a ridurre i sintomi. Ovviamente, sempre e solo sotto la supervisione di un medico o di un esperto del settore.

Impostazioni privacy