Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Torna una truffa molto diffusa: attenzione, se accade questo scappate

Di recente è tornata di moda una truffa che, purtroppo, non sembra essere ancora tramontata. Se notate qualcosa di strano scappate subito.

Le truffe purtroppo sono all’ordine del giorno. Si parla giustamente di truffe prettamente online, ma anche quelle offline hanno ancora oggi la loro rilevanza. Sapersi difendere è essenziale, poiché nessuno può sapere come andrà a finire. Tantomeno se questa truffa rappresenterà un danno ingente o meno.

truffa torna di moda
Torna di moda una truffa famosa – sulmonaoggi.it

Sono solitamente atti silenziosi, che avvengono in posti isolati e senza che ci possano essere potenziali testimoni ad assistere. Soprattutto su strada si consumano la maggior parte di questi atti illeciti. Uno di questi è tornato in voga proprio di recente: ecco di cosa stiamo parlando.

Truffe su strada: ecco come tutelarsi

I fatti di cronaca recente hanno evidenziato una risalita del trend di una truffa ormai famigerata: la truffa dello specchietto. Questa truffa fa riferimento ad un caso di cronaca avvenuto di recente, dove una coppia di anziani tedeschi è stata raggirata da un giovane di appena 22 anni nel territorio veronese.

Come ci si comporta con questa truffa?
Avvisa la polizia se subisci questa truffa (Sulmonaoggi.it)

Il soggetto che vuole agire in maniera truffaldina si accosta al lato della carreggiata oppure costeggia l’auto in movimento, lanciando contro di essa un oggetto di plastica. Niente di dannoso a livello estetico, ma il rumore generato potrebbe fare pensare ad un urto dello specchietto. Da questo momento in poi si avvierà il contenzioso che, volenti o nolenti, vedrà il truffatore inscenare una sfuriata.

Vengono ovviamente fatti dei segni sullo specchietto a regolare d’arte, di solito con dei gessetti. Questo simulerà effettivamente l’urto subito, anche se per ovvie ragioni non è successo niente di tutto ciò. Molti, presi dallo spavento e colti quasi sempre alla sprovvista, scendono dal veicolo per sincerarsi delle condizioni dell’auto urtata. La truffa entra in gioco proprio in una fase così delicata emotivamente.

Passare per vie assicurative, per quanto possa essere una buona idea, per il malvivente in questione non sarà conveniente, non essendoci di fatto alcun sinistro. Il truffatore cercherà dunque di farsi pagare in denaro contante, così da poter intascare la cifra ricevuta e fuggire via.

Cosa fare quando capitano certe cose? La cosa migliore è non fermarsi e scappare, e se dovesse iniziare un inseguimento si dovranno allertare in tutti i modi i soccorsi. Un altro consiglio utile è quello di entrare all’interno di un’area frequentata, possibilmente (ma quasi certamente) sorvegliata tramite videocamere.

Impostazioni privacy