Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Oltre a Venezia e Viareggio, ecco in Sardegna dei carnevali unici. Caratteristiche, date e prezzi per pernottare

Uno degli appuntamenti più attesi dell’anno da grandi e bambini è il carnevale. Ce ne sono di storici e molto conosciuti e altri altrettanto belli ma di cui si parla meno. Scopriamone alcuni in un’isola tra le più belle d’Italia.

Quando si parla di feste in maschera spesso ci si riferisce a due tipologie. Una richiama atmosfere settecentesche e costumi eleganti. L’altro modo di festeggiare si lega a personaggi tipici della Commedia dell’Arte come Arlecchino. Ci si potrebbe pure vestire come i supereroi dei fumetti o di alcuni film famosi. Ciò che caratterizza poi le feste di carnevale di solito sono le sfilate dei carri allegorici con figure maestose in cartapesta.

In Italia sono molte le città dove vivere pienamente questa festa che precede le settimane della Quaresima. Soprattutto sono noti il Carnevale di Venezia, di Viareggio, quelli di Putignano, di Sciacca.

Oltre a Venezia e Viareggio, ecco in Sardegna dei carnevali molto particolari

Ci sono Regioni molto frequentate dai turisti specialmente in estate. Attraggono in Sardegna ad esempio le spiagge, il mare cristallino, il buon cibo. Oltre ai nuraghi si trovano in molte zone le domus de janas, probabilmente presto Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Potremmo godere delle bellezze di quest’isola anche in inverno. Approfittiamo di due eventi in provincia di Nuoro. Questa cittadina nel nord della Sardegna ospita il museo dedicato a Grazia Deledda. Nel territorio troviamo Ottana, dove per carnevale si vedono sfilare soprattutto le maschere antiche e tradizionali. Le principali sarebbero Sos Merdules, contadini, Sos Boes, Porcos e Molentes, ossia bovini, maiali e asini. I figuranti indossano maschere di legno e pelli di animali, alcuni hanno anche campanacci. Gli eventi si svolgono dall’8 al 17 febbraio 2024.

Altra festa imperdibile

L’altro carnevale in provincia di Nuoro si svolge a Mamoiada. Qui i personaggi principali sono i Mamuthones. Gli uomini indossano pesanti pellami, maschera scura di legno e campanacci. Sfilano pure gli Issohadores vestiti di rosso e con la maschera bianca. Sulla testa portano sa berritta. Queste e altre maschere del Mediterraneo sono esposte in un museo proprio a Mamoiada. Le date interessate alla festa vanno dall’8 febbraio fino al 17.

Oltre a Venezia e Viareggio, ecco in Sardegna dei carnevali a cui partecipare.

Tra le strutture ricettive più apprezzate dagli ospiti, secondo dei siti di prenotazione, troviamo a Nuoro il Residence Grandi Magazzini. Una notte costerebbe sugli 80 euro. Presso Nughe ‘e’ Oro Guesthouse Homestay un pernottamento si aggira sui 55 euro. Si pagherebbero 70 euro poi presso La Casa di Boz B&B sempre a Nuoro.

(n.d.r. Articolo scritto per puro scopo informativo. Verificare le date delle manifestazioni, disponibilità delle camere e relativi prezzi)

Impostazioni privacy