Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

3 trucchi da ricordare per scegliere la carta igienica migliore ad un prezzo imbattibile

L’inflazione colpisce drammaticamente il potere d’acquisto per gli italiani. Così diventa fondamentale per ciascuno di noi razionalizzare quanto possibile gli acquisti.

Risulta particolarmente agevole fare un ragionamento del genere con quei prodotti che non hanno scadenza, che spesso sono in offerta, e che saranno, prima o poi, di indubbia necessità. Proprio come la carta igienica. Questa presenta un ulteriore vantaggio. Ci sono tanti formati in commercio, e le confezioni più grandi godono proporzionalmente, per ovvie motivazioni, di un prezzo ridotto rispetto a quelle più piccole.

Tutto ciò che resta da fare è capire quale prodotto rispetta meglio i nostri desideri, provando il più possibile a sviluppare un metodo razionale per scegliere i prodotti più adatti a noi. Così, ecco 3 trucchi da ricordare per scegliere la carta igienica più conveniente e risparmiare.

Informazioni non decisive e comparazione della lunghezza

Il primo di questi trucchi riguardante la presenza di test dermatologici e quelli concernenti il tessuto ipoallergenico. È comprensibile che i produttori cerchino di far risaltare le qualità del proprio prodotto. Ma è bene sapere che non esiste una classificazione obbligatoria per legge e disciplinata da canoni terzi ed imparziali. Può dunque rappresentare un’informazione non decisiva per la qualità del prodotto, che però potrebbe invece portare ad un aumento del prezzo. Questione simile vale sulla non decisività del numero di veli. Come è facile immaginare, 4 veli molto sottili potrebbero essere più striminziti di 2 veli spessi.

Il secondo trucco riguarda il metodo di condurre i nostri calcoli. Alcuni produttori di carta igienica presentano il dato del numero degli strappi, altri quello della lunghezza complessiva del rotolo. Quest’ultimo metodo appare decisamente più facile da comparare. In generale dovremmo ricordare che uno strappo corrisponde a circa 12 cm di prodotto. Potremmo così moltiplicare il numero degli strappi per questo dato, cui moltiplicare ulteriormente il numero di rotoli venduto. Potremmo in questo modo trovare la chiave di volta per comparare i prezzi. Ad ingannarci infatti potrebbe essere l’apparente prezzo inferiore sul singolo prodotto. Ma il criterio, se non contestualizzato, potrebbe non avere senso. Se abbiamo bisogno di sapere quanta carta igienica acquistare, poiché un’offerta risulta particolarmente vantaggiosa, ricordiamo che un individuo consuma una media di 3 rotoli al mese, 4 se sottili. Questo è quanto emerge da appositi calcolatori d’impiego che si trovano on-line per facilitare la quantificazione.

3 metodi da ricordare per scegliere la carta igienica più conveniente e risparmiare

Il terzo trucco che ci può aiutare a scegliere il prodotto con il miglior rapporto qualità prezzo è costituito dalle informazioni sulla carta, quali la caratteristica di essere riciclata. Ebbene, questa provenienza ha normalmente un deciso impatto sul prezzo, riducendolo. Spesso il timore è quello di acquistare una carta ruvida, che potrebbe creare fastidiose conseguenze sulla pelle. Alla prova dei fatti l’impatto potrebbe non risultare così diverso dalle altre. Vale dunque la pena provare a compiere una valutazione effettiva

Ricordiamo l’importante opportunità di valutare i prezzi tra venditori on line e cataloghi dei supermercati, in modo da scovare le offerte migliori. Privilegiamo, sui grandi numeri, i formati salva spazio. Basti pensare che per una coppia di persone, per una scorta annuale, potrebbero servire 60 rotoli!

Lettura consigliata

Sapevi che Cillian Murphy ha fatto parte di una rock band? Ecco 5 curiosità sull’attore premio Oscar del film Oppenheimer

Impostazioni privacy